Bologna, Di Vaio: “La vittoria è più importante del mio primo gol”

© foto www.imagephotoagency.it

La gara contro l’Atalanta ha portato il primo gol stagionale a Marco Di Vaio.
Il capitano del Bologna, ai microfoni di Sky Sport, ha commentato la gara che ha portato anche la prima vittoria interna della gestione-Pioli: “Festeggio per la vittoria della squadra, vincere due partite consecutive dopo aver sofferto tanto è motivo di grande soddisfazione – ha dichiarato Di Vaio – . Non sono contento per aver fatto un solo gol, erano già  6-7 mesi che non segnavo e questa cosa mi pesa. La barba? Me la sarei tenuta finchè non segnavo, ma me la son tagliata nello spogliatoio per la gioia di mia moglie (ride, ndr). Il pallone del rigore pesava tanto: dopo aver sofferto, si trattava di rimettere in piedi la partita, e poi non ero molto sereno proprio perchè non avevo ancora segnato. Quel rigore contava tanto perchè ci avrebbe consentito di giocare un secondo tempo diverso, e così è stato. Un regalo dei tifosi? Già  in passato i tifosi mi avevano regalato una maglia, lo hanno fatto anche oggi ma non ho avuto il tempo di mostrarla. Speravo di farlo nella ripresa con un altro gol, ma non c’è stato modo. Spero che il prossimo sia un gol da tre punti. Quindici partite senza segnare sono tante, c’era molta attesa nei miei confronti e la sentivo, per questo voglio dedicare il gol a chi mi ha dimostrato tanto affetto prima della partita. Per me l’affetto della gente è importante. La decisione del rigore? Non ho sentito il fischio, mi sono girato e ho visto che l’arbitro ha indicato il dischetto, ma non so quando ha fischiato. Il mister sta cercando di portare alla squadra una mentalità  diversa: la società  ha fatto tanti sforzi per rafforzare l’attacco e io devo adattarmi a questa nuova situazione, ma l’importante è che la squadra abbia più possibilità  di fare gol. Dovrò cercare di rendere al massimo con questo modulo, che finora ci ha portato 3 vittorie in 4 partite. In queste gare siamo stati fortunati a non prendere gol nei primi tempi, oggi potevamo subire il 2-0. I secondi tempi di mercoledì e di oggi ci hanno visto più solidi, dovremo ripetere queste prestazioni anche in futuro.”