Brescia, Iaconi: “Priorità  vendere, poi un attaccante”

© foto www.imagephotoagency.it

Il Brescia deve ancora piazzare alcuni giocatori importanti in uscita prima di muoversi per quanto riguarda il mercato in entrata. In particolare, va risolta la situazione di Andrea Caracciolo. L’Airone piace a tanti club di Serie A, tra cui Parma, Siena, Fiorentina e Chievo Verona, e sarebbero proprio i clivensi i più interessati ad un suo acquisto, con 3 milioni di euro messi sul piatto assieme al cartellino di uno a scelta tra De Paula, De Falco e Bentivoglio. Il Chievo avrebbe fatto un sondaggio anche per l’altro giocatore in uscita, Panagiotis Konè, trequartista greco che però è finito nuovamente nel mirino della Lazio.

Per approfondire le questioni relative al mercato, il d.s. dei lombardi, Andrea Iaconi, è intervenuto ai microfoni di “BresciaPuntoTv”. Ecco quanto riporta “Bresciaoggi.it”: “Siamo in una fase di stallo, ma le trattative ci sono. Non riusciamo a chiudere operazioni importanti in uscita. Mancano certi dettagli, ci sono particolari da sistemare e il tempo stringe. Ma non stiamo con le mani in mano. La priorità  è vendere: Caracciolo, Kone, ma anche Martinez e Mareco. Bisogna intervenire sull’attacco perchè in questo momento di ruolo abbiamo solo Jonathas e Feczesin. Non possiamo pensare che ci basteranno per tutto il campionato”.