Buffon prende tempo: «PSG? Datemi una settimana per pensarci»

nesta buffon la notte del maestro
© foto www.imagephotoagency.it

Buffon, a margine della Notte del Maestro, ha parlato a ruota libera tra addio alla Juventus e futuro

A pochi giorni dall’ufficialità dell’addio alla Juventus, Buffon ha parlato così davanti ai microfoni di Sky Sport: «Cosa mi rimane di questi anni alla Juve ed in Nazionale? La felicità e la possibilità di aver potuto indossare una maglia così prestigiosa, così come i rapporti di amicizia e di fratellanza. E penso poi a questo amore passionale e viscerale che ho con la gente. Con la Juve credo che non ci fosse modo migliore per chiudere». Quindi sulle voci sul Paris Saint Germain: «Ho bisogno di una settimana per stare sereno e analizzare tutto. Non sono scelte semplici, a 40 anni non si può decidere sull’onda dell’emotività». 

«Notte del Maestro? C’è stata una grandissima risposta del pubblico, devo dire che è stato bravo Andrea nell’organizzazione, nel far partecipare così tanti campioni. Popopopopo cantato dagli spettatori? Fa emozionare, venire la pelle d’oca. Ultima partita con la maglia della Juventus? Ero molto sereno, perchè ero un uomo rinfrancato che in quella giornata ha ricevuto tanto calore umano e tanta stima. Per me è stata una vittoria: è come se fosse stata la giornata del raccolto di tutto ciò che ho seminato. Mi ha inorgoglito e mi ha dato questa serenità e questa pace».