Cagliari-Roma, Esposito: “Tutto nasce dal Sant’Elia”

© foto www.imagephotoagency.it

CAGLIARI ROMA ESPOSITO – Interpellato dalla Gazzetta dello Sport, Nicola Esposito ha discusso del rinvio di Cagliari-Roma. Responsabile dei criteri infrastrutturali licenze Uefa, Esposito ha spiegato la situazione: «Tutto nasce dall’inagibilità del Sant’Elia, dopo che la struttura alle spalle delle tribune aveva iniziato a cedere. Per ottenere la licenza e iscriversi al campionato, il Cagliari ha indicato in Trieste la sede alternativa. Is Arenas? In effetti lo stadio non è semplicemente il fabbricato, ma un insieme di servizi che impattano sul territorio, in cui affluiscono migliaia di persone. Le cautele nei controlli sono d’obbligo ed è un fatto di civiltà che stavolta sia venuta meno la deroga».

Nicola Esposito, poi, aggiunge: «Il disastro italiano dell’impiantistica sportiva deriva dall’istituto della deroga risalente agli Anni 50. L’Uefa non lo conosce e infatti il Sant’Elia non ha mai avuto la licenza Uefa. Con le licenze nazionali, però, siamo sulla buona strada».