Cairo blinda il Torino: «Belotti resta, Mihajlovic mai a rischio»

cairo torino
© foto www.imagephotoagency.it

Tra una voce su Belotti e una su Mihajlovic, il presidente Cairo ha fatto un po’ di ordine sul suo Torino, reduce dal pari di San Siro

Il Torino ha giocato un gran match contro l’Inter e ha pareggiato. Urbano Cairo può dirsi soddisfatto dei suoi e ne ha parlato ampiamente in tv: «Il Torino con l’Inter era in palla e ha giocato bene di fronte a un San Siro da tutto esaurito. Contro il Cagliari si era visto un miglioramento, ma contro i nerazzurri non abbiamo mollato di un millimetro e abbiamo giocato per vincerla. C’è stata l’occasione per andare sul doppio vantaggio e sarebbe stato meglio per noi prenderci i tre punti. Alla fine il pari ci sta, non ho rimpianti. Belotti? Non ho parlato con nessuno. Lui vuole fare bene qui, e con tutto il rispetto per il Milan, Belotti sta bene con noi».

«L’obiettivo europeo è stato fissato sin dallo scorso anno. Abbiamo fatto un calciomercato ricco e importante e abbiamo dato a Mihajlovic ciò che voleva, lui lo ha riconosciuto. Noi vogliamo tornare a giocare in Europa e, per farlo, dobbiamo restare uniti e puntare compatti all’obiettivo. Per questo io dico che non abbiamo mai pensato a esonerarlo. Ha avuto un momento di difficoltà, ma è sempre stato appoggiato. Non è stato mai in bilico, neppure dopo la sconfitta per quattro a zero nel derby, anche se lì siamo sempre stati in dieci. Un match non fa testo, il progetto copre due anni» ha proseguito Cairo a Tiki Taka.