Milan fermo: il tesoretto di mercato c’è, ma la società frena

mirabelli fassone
© foto www.imagephotoagency.it

Calciomercato Milan, i soldi ci sono ma il CdA ha deciso di non spendere: le ultime notizie dai rossoneri

Cambiare per cambiare non ha senso, questo è quanto è venuto fuori dall’ultimo meeting in casa Milan. Ci sono i soldi per il calciomercato di gennaio, ma non c’è la volontà di intervenire con acquisti che potrebbero diventare improvvidi. Il quadro che emerge dall’ultimo CdA del Milan è più roseo di quanto si possa immaginare, come riporta Il Corriere della Sera. Il risparmio che deriva dal mercato può aiutare la società nelle prossime mosse extracalcistiche. In pratica per il calciomercato Milan e Fassone hanno deciso di non investire e di puntare tutto sul campo, con Gennaro Gattuso la squadra potrebbe crescere e magari centrare un obiettivo.

L’altro obiettivo è il rifinanziamento del debito. Il suddetto risparmio, unito ai ricavi da stadio che sono al di là delle previsioni, ha portato il Milan a trovarsi con 21,6 milioni di euro in più nell’ultimo CdA. Per questo motivo, il Diavolo ha preso la decisione di posticipare gli ultimi 10,5 milioni dell’aumento di capitale, previsto per il 26 febbraio. Non è un passo decisivo, ma potrebbe diventarlo nell’ottica del rifinanziamento, previsto entro marzo. Niente acquisti dunque, siano essi pazzi o ponderati come per esempio Jakub Jankto. Il Milan risparmia e blocca il mercato.