Connettiti con noi

2009

Catania, Lo Monaco: “Diego Souza è praticamente nostro”

Pubblicato

su

L’a.d. del Catania, Pietro Lo Monaco, ha rilasciato alcune dichiarazioni per parlare delle prossime mosse di mercato degli etnei, confermando inoltre l’arrivo di Diego Souza: “Abbiamo già  un accordo con chi ha i diritti federali del giocatore ovvero l’agenzia Traffic ma dobbiamo ancora discutere con Leite, agente di Souza. Ci sono buone possibilità  che venga a Catania ma finora è tutto in stand by. Il giocatore è fortissimo e potrebbe dimostrare anche in serie A tutto il suo valore. Carattere difficile? Non sarà  un ostacolo per noi, sappiamo come agire in questi casi – ha detto a itasportpress.it -. Difesa? Silvestre e Spolli non si toccano. Terlizzi vedremo, dipende dalla sua testa. Scherzosamente l’ho soprannominato t.v.p acronimo di testa vuota a perdere, ma lo dico affettuosamente perchè lo conosco benissimo. Ha avuto il merito di conquistarsi un posto in squadra partendo da riserva e di difenderlo con prestazioni ottime nella seconda parte del campionato. Alvarez dovrebbe restare perchè ci è utile a destra e a sinistra dove abbiamo anche Capuano. Per Potenza sapete che è in comproprietà  con il Genoa e ho un appuntamento la prossima settimana con i dirigenti del Grifone. Entro il 30 giugno definiremo necessariamente l’operazione. In difesa non scordiamoci del brasiliano Martinho che potrebbe ricoprire anche questo ruolo. Siamo vicini all’annuncio per un giocatore che sta quasi ultimando le pratiche per diventare comunitario. Marchese potrebbe anche rimanere ma l’operazione è legata a doppio filo con Sardo. Anche in questo caso è programmato un incontro nei prossimi giorni con la dirigenza clivense. Dipende da quanto metterà  sul piatto il Chievo per il riscatto ma Gennaro è valido e tra l’altro è nel mirino di molti club. Interesse per Del Grosso (pallino di Giampaolo ndc.) e il brasiliano Toloi? Non verranno mai da noi. Rimarrà  uno tra Antenucci e Catellani? Si non è da scartare l’ipotesi che uno dei due resti a Catania. Ma sarebbe un errore bloccare il processo di valorizzazione di questi due talenti tenendoli da noi e non dandogli poi lo spazio in squadra che meritano” .

News

video