CdA Milan, Fassone: «Faremo acquisti anche senza EL. Sulla UEFA…»

marco fassone, milan
© foto www.imagephotoagency.it

E’ terminato il CdA a casa Milan, l’amministratore delegato Marco Fassone ha fatto il punto della situazione tra calciomercato e contenzioso Uefa: ecco le sue parole

Il rifiuto della Uefa di concedere il settlement agreement, il rischio di esclusione dall’Europa League ma non solo: Marco Fassone ha trattato numerosi argomenti al termine del Cda odierno a casa Milan. Ecco il commento dell’amministratore delegato: «E’ stato un CdA di routine, lo abbiamo convocato la settimana scorsa: ora tratteremo con la Uefa nuovi argomenti. Stiamo studiando delle cose che pensavamo non fossero utili, ma ora lavoreremo su più cose. Speriamo di aver dato i più chiari messaggi possibili di assoluta trasparenza».

Continua Marco Fassone: «La parte del rifinanziamento più complicata è quella della holding, le informazioni che ho mi fanno ritenere che non ci sarà una accelerazione a breve. Il rifinanziamento del debito con Elliott è più semplice, sarà abbastanza rapido quando ci sarà una schiarita sulla holding». Infine, una battuta sulla questione calciomercato: «La sentenza Uefa non è così determinante: nella peggiore delle ipotesi, ovvero il Milan fuori dalle Coppe, ci sarà un decremento del fatturato di cui bisognerà tenere conto nelle spese di questa estate. I due o tre calciatori che abbiamo individuato arriveranno: cercherò di fare quadrare il bilancio, questa tegola non inciderà su questo aspetto».