Chelsea, Conte lancia l’allarme: «Siamo troppo pochi»

conte
© foto www.imagephotoagency.it

Antonio Conte ha parlato in conferenza stampa alla vigilia della Community Shield di domenica che vede il suo Chelsea contro l’Arsenal

Antonio Conte è uno che non le manda a dire. Il mercato del suo Chelsea non lo soddisfa, e per questo alla vigilia della Community Shield di domenica a Wembley contro l’Arsenal – come riporta La Gazzetta dello Sport – in conferenza stampa ammette: «Abbiamo ancora pochi giocatori. Il club conosce le mie necessità. Nomi e numeri? Non è corretto parlare in pubblico di queste cose. Bisogna avere pazienza. I soldi del Barcellona un rischio per Hazard? Noi non dobbiamo vendere, ma comprare. Tutti sappiamo che cosa si verificò due stagioni fa, all’epoca di Mourinho. E che cosa è accaduto anche a Ranieri dopo l’impresa con il Leicester. Quegli esoneri sono un insegnamento e un monito per migliorare la squadra. La vendita di Matic allo United? Dovete chiedere al club».

Quella che sta per iniziare, secondo Conte, sarà un’annata complicatissima: «La prossima stagione sarà la più difficile della mia carriera. Perché? Le ragioni sono diverse. Spero di sbagliarmi, ma mi aspetto un anno non facile. La pressione? Non penso sia questo il problema. Io amo la pressione. Il mio lavoro è migliorare la squadra e renderla al meglio, ma in questo momento siamo corti. Abbiamo gli uomini contati. Sul mercato, io posso esprimere la mia opinione, ma la parola finale spetta al club. Più preoccupato dalla forza delle rivali o dal nostro ritardo sui programmi? Preferisco guardare a noi e pensare a rinforzare la squadra».