Chiesa alla Juve, Commisso chiude la porta: «Diventerà una bandiera della Fiorentina»

Chiesa-Fiorentina-capitano-leader
© foto www.imagephotoagency.it

Rocco Commisso esclude nuovamente la cessione di Chiesa e vuole fare grande la Fiorentina: «C’è da interrompere l’egemonia della Juve»

L’arrivo di Rocco Commisso ha cambiato le carte in tavola indispettendo la Juve. Sì, perchè fino ad un mese fa era tutto pronto per l’arrivo d Federico Chiesa in bianconero. Poi l’arrivo del nuovo patron, che a più riprese ha ricordato come l’esterno non lascerà Firenze. Intervistato dal Corriere dello Sport, Commisso non ha cambiato idea.

CHIESA – «Caso? Non è un caso. Non ho voluto disturbare lui e la sua concentrazione. Per lo stesso motivo non ho chiamato il padre. Era impegnato in un Europeo importantissimo, sarei stato inopportuno. Io dico solo che ho fiducia di poterlo tenere con noi, di trasformarlo in bandiera e costruirgli una squadra attorno. E’ un figlio del settore giovanile, il simbolo di una squadra e già un volto azzurro: siamo orgogliosi».

OBIETTIVI – «Sogno, in un tempo che in questo momento non posso quantificare, di portare la Fiorentina in alto, di arrivare anche a lottare per lo scudetto. L’ho detto fin dall’inizio che in qualche modo, c’è da provare ad interrompere l’egemonia della Juventus. Io sono pronto a metterci i soldi e il cuore, ma non faccio promesse”»