Chievo: piace di nuovo Paolucci, Uribe più lontano

© foto www.imagephotoagency.it

Torna di moda Michele Paolucci. Vecchio pallino di Giovanni Sartori. L’attaccante del Siena non ha trovato spazio in bianconero e potrebbe essere ceduto proprio nella finestra invernale di mercato.
In Toscana si parla di uno scambio tra Paolucci e Pablo Granoche. Ma a oggi il Chievo, oltre al passaggio di Marcos De Paula al Padova, non pare intenzionato a muovere altre pedine. Pare più probabile che Paolucci possa arrivare a completare il reparto d’attacco con la formula del prestito.
Va detto anche che Sartori non ha abbandonato le piste di mercato che portano all’estero. E i nomi si ripetono. Dimenticato, pare, Carlos Vela dell’Arsenal, resta vivo l’interesse per israeliano dell’Hapoel Tel Aviv Itay Shetcher. Quattro milioni non sono cifra che il Chievo può permettersi di spendere: si tornerà  eventualmente alla carica per il prestito. E poi c’è sempre in ballo anche la punta colombiana dell’Once Caldas Fernando Uribe. Ma anche qui non sarà  facile per Sartori avere ragione della concorrenza. Su Uribe, infatti, si muovono da tempo due club argentini: il Quilmes ed il Racing Avellaneda. Altro nome: Sebastian Ribas, punta uruguaiana del Digione. Il Chievo lo ha seguito in più occasioni e lui va in scadenza col suo club a giugno, col quale non prolungherà . Occasione? Di sicuro si è mosso il Bruges, pronto a piazzare l’offerta giusta.
Intanto il club di Campedelli ha ufficializzato due operazioni in uscita ampiamente annunciate: Farias passa alla corte di Zeman al Foggia mentre Mirko Gasparetto si trasferisce a Cremona. Entrambi in prestito.

Fonte | L’arena.it