Connettiti con noi

Hanno Detto

Conferenza stampa Dionisi: «Mi aspetto di più da Boga. Sul Bologna…»

Pubblicato

su

Ascolta la versione audio dell'articolo

Conferenza stampa Dionisi: le parole del tecnico del Sassuolo alla vigilia della sfida contro il Bologna. Le sue dichiarazioni

Alessio Dionisi, tecnico del Sassuolo, ha parlato in conferenza stampa alla vigilia della sfida contro il Bologna. Le sue dichiarazioni.

BOLOGNA – «Non so che atteggiamento avrà il Bologna, so solo che hanno giocatori bravi, un allenatore bravo. Potrebbe avere un atteggiamento di attesa per poi attaccarci. Sicuramente anche il Bologna giocherà per vincere. Si affronteranno due squadre che cercheranno di fare i 3 punti».

DJURICIC – «Filip torna nel 2022. Contiamo di fare una partita importante domani anche se è complicata. Dall’esterno si parla del mercato, i ragazzi sanno che poi avranno dei giorni liberi dopo. Delle distrazioni si corre il rischio di averle. Dobbiamo far sì che ce ne siano meno di loro perché domani possiamo fare un ulteriore step. Ad oggi non lo abbiamo mai fatto e abbiamo domani una possibilità importante».

BOGA – «Mi aspetto di più. Ovviamente ha avuto uno stop forzato per infortunio, lo sappiamo che è un giocatore forte ed è un ottimo ragazzo. Non c’è malafede, non c’è un pensiero dietro, lo dico direttamente: mi aspetto di più. E’ uno dei giocatori più forti della squadra e lo penso anch’io ma quando è entrato con la Fiorentina lo percepiscono più quelli della Fiorentina che per quello che poteva dare e non ha dato. Può darsi che domani giocherà ma mi aspetto sicuramente tanto».

TANTI GOL SUBITI – «Immagino che domani finirà 0-0, lo dico con una battuta. Scherzi a parte, una squadra per ottenere degli obiettivi deve cercare di essere efficace in fase difensiva, poi si fanno delle scelte. Noi abbiamo giocatori bravi nelle due fasi. Se volevamo essere più difensivi a Firenze ci saremmo presentati con un 4-5-1, probabilmente avremmo concesso meno ma non avremmo avuto le occasioni che ci siamo creati. Bisogna cercare di allungare questa coperta. Non mi rende felice prendere tanti gol perché alla lunga non riesci ad ottenere degli obiettivi. Dobbiamo crescere in tante situazioni. Se pensiamo ai gol presi dalla Fiorentina, abbiamo preso gol per demerito nostro, arrivare a prendere gol per merito degli avversari già sarebbe un altro passo».