Connettiti con noi

Bologna News

Conferenza stampa Mihajlovic: «Milan? Preferirei giocare contro le squadre al completo»

Pubblicato

su

Sinisa Mihajlovic ha parlato in conferenza stampa alla vigilia del match tra Bologna e Milan. Le parole del tecnico

Intervenuto in conferenza stampa alla vigilia del match contro il MilanSinisa Mihajlovic, allenatore del Bologna, ha toccato vari temi caldi della gara di domani. Le parole del tecnico raccolte da TMW.

VIOLA – «Abbiamo parlato di quello che mi aspetto da lui secondo le sue caratteristiche. Dobbiamo lavorare sui suoi difetti, e fare tesoro dei suoi pregi. Domani non ci sarà, appena ritornerà si metterà al servizio della squadra. Capiremo cosa deve fare e come deve adattarsi alla squadra, ma ora è infortunato quindi vedremo tutto quando recupererà».

DOMINGUEZ – «Un’atra soluzione qual è? Vediamo oggi come va in allenamento. Ha un fastidio al soleo. Se non c’è lui l’unica soluzione è quella di avanzare Medel e schierare Binks in difesa».

ARBITRI – «Gli arbitri sono tra le cose che non possiamo controllare. Mi aspettavo che ci chiamassero per dirci che è cambiata la regola e si possono fare i blocchi. Noi dobbiamo concentrarci sulle cose che dipendono da noi. Alle decisione degli arbitri ci dobbiamo adattare».

SCHOUTEN – «Ha fatto ieri il primo allenamento, quindi non è al massimo. Ci sarà, ma sappiamo che ha mezz’ora nelle gambe. Speriamo che nessuno si faccia male… La vita si vive con le difficoltà e noi purtroppo siamo abituati a questo da un po’ di tempo. Il suo recupero è importante per noi perché ci garantisce una soluzione in più».

IBRAHIMOVIC E ASSENZE – «Io preferisco sempre che giochino i migliori. E mi dispiace che non ci siano né Theo Hernandez né Diaz. Poi c’è da dire che ho già tanti problemi coi miei che non posso preoccuparmi anche di quelli del Milan. Chi gioca gioca».

ARNAUTOVIC – «Si allena sempre, gioca, quindi di condizione è sicuramente migliorato, ma non è ancora al 100%. Ha una struttura grossa quindi è uno di quei giocatori che ci mete un po’ di più a rimettersi in condizione».

THEATE – «Il primo periodo qui è stato davvero bello, sia con la squadra che con lo staff e i tifosi. Ho sentito la fiducia di tutti. Dobbiamo continuare a lavorare, per migliorare in campionato e crescere personalmente. In Nazionale è stato emozionante, sono stato contento di essere convocato in Nazionale maggiore ma ora penso solo alla partita di domani».

DIJKS – «Si sta allenando bene e sta bene. Abbiamo tre partite ravvicinate quindi sicuramente giocherà. Dove abbiamo possibilità di cambiare, cambieremo».

MILAN – «Il Milan è secondo in classifica e c’è da dire che spesso sono stati puniti degli episodi. Giocano bene, anche nell’ultima partita con il Verona hanno ribaltato il risultato e con Pioli stanno facendo molto bene. Sarà sicuramente una partita difficile, ma come lo è per tutte le squadre che affrontano i rossoneri. Noi giochiamo in casa e abbiamo dalla nostra il pubblico. Sono convinto che domani fare una grande partita. Dobbiamo fare ciò che abbiamo preparato e sfruttare al meglio le occasioni che avremo perché loro sicuramente faranno lo stesso».

ASSENTI MILAN – «Io cerco di lavorare su ciò che possiamo controllare noi, non sui fattori che dipendono dall’esterno. Preferisco sempre sfidare le squadre al completo, a me se giocano o non giocano cambia poco».