Connettiti con noi

Conference League

Conferenza stampa Mourinho: «Abraham? Sono contento e domani gioca»

Pubblicato

su

In conferenza stampa ha parlato Josè Mourinho in vista della sfida di Conference League contro lo Zorya. Le sue parole

Il tecnico della Roma Josè Mourinho ha parlato in conferenza stampa della partita contro lo Zoyra. Ecco le sue parole riprese da Vocegiallorossa:

GIRONE«E’ una finale per noi e per loro. Vincere per essere dentro, al contrario saremo fuori. Un pari lascia tutto nelle nostri mani per la prossima sfida in Bulgaria. Andare avanti potrebbe essere un problema per gestire Coppa e campionato, ma è un problema che vogliamo avere. Domani daremo il massimo.»

ZANIOLO-ABRAHAM«Da Nicolò non mi aspetto niente di particolare, mi aspetto tanto dalla squadra. Ha festeggiato a Genova come se avesse giocato 90 minuti, questo mi aspetto da una squadra. Abraham? Sono contento di lui. Lavora tanto per la squadra. Presto o tardi arriveranno anche i gol ne sono certo. Ha avuto un piccolo calo dopo un inizio molto forte. Un calo dovuto anche al piccolo infortunio accusato in Nazionale. Domani giocherà così come Zaniolo e Rui Patricio.»

RUI PATRICIO«Domani gioca. Dobbiamo lavorare da squadra per permettere anche a Rui di essere tra i migliori. Fuzato si sta allenando in maniera eccezionale. Avrà le sue chance, non ho problemi con lui.»

MODULO«Giocare a tre è stata una soluzione dettata dalla perdita di Vina e Calfiori. Non mi piace giocare a cinque. Soluzione che è andata bene a livello di gioco, ma non in termini di risultato a Venezia e bene a Genova. Opzione che terremo in tasca, ma sicuramente questa squadra è costruita per giocare a quattro.  Ci si arriva con anni di lavoro, quando conosci bene i giocatori e i giocatori conoscono la dinamica di un modello se ne può sviluppare un altro, ma con l’emergenza abbiamo sviluppato questo. Sono contento, lo vedo bene. Dico il quarto giocatore che giocherà: Veretout.»

ZORYA – «Lo Zorya non è sconosciuto. Abbiamo visto tutte le partite di campionato e di Conference League. Andremo in campo con rispetto. Il rispetto ci deve essere sempre, anche in questo caso.»

Advertisement

Facebook

Advertisement