Connettiti con noi

Fiorentina News

Conferenza stampa Prandelli: «Ribery ha avuto un problemino, lo valuteremo domani»

Pubblicato

su

Cesare Prandelli, tecnico della Fiorentina, ha parlato in conferenza stampa alla vigilia della sfida contro l’Inter

Cesare Prandelli, tecnico della Fiorentina, ha parlato in conferenza stampa alla vigilia della sfida contro l’Inter. Le sue parole

RIBERY – «La squadra sta bene, ha recuperato ma abbiamo avuto un piccolo acciacco con Franck Ribery. Lo valuteremo domani mattina».

INTER – «È una squadra attrezzata per arrivare in fondo al campionato, ha un gioco consolidato ed è una corazzata: per controbattere dovremo essere molto compatti ed equilibrati. Tutti vorrebbero giocare partite così ed essere all’altezza. Mi auguro che la squadra possa aver recepito questo».

PRESTAZIONI – «Le prestazioni sono state sempre abbastanza buone, il miglioramento lo vedo sotto il punto di vista dell’intensità. Non palleggiamo molto ma ripartiamo spesso e arriviamo in profondità. Dobbiamo evitare qualche piccola disattenzione, alcuni hanno un pensiero positivo piuttosto che negativo senza palla, e questo va corretto, ci vuole a volte un po’ di paure». 

KOKORIN E MALCUIT – «Kokorin sta lavorando bene, sono contento, avrei voglia di inserirlo per fargli capire le caratteristiche di questo calcio e dei suoi nuovi compagni. Malcuit è più avanti, domani verrà in panchina e potrà fare anche 30 minuti».

VIOLA PARK – «Ne abbiamo parlato oggi, il presidente ha saputo delle mie parole di qualche tempo fa e io le confermo. Ci saranno momenti importanti per essere più competitivi, molti giovani guardano molto all’ambiente in cui andranno a lavorare. Quando pensi al futuro pensi sempre a qualcosa di straordinari. Io ho visto i disegni, è qualcosa di davvero unico».

MARTINEZ QUARTA – «Per come la vedo io, i tre difensori devono saper giocare. Quarta mi piace, ha personalità e tecnica, i sistemi moderni chiedono questo. Non deve cercare di fare qualcosa che non è suo. Su Lukaku Lucas ha fatto molto bene in coppa, il belga è difficilissimo da marcare e tutti i nostri difensori, non solo Quarta, avranno il loro bel da fare su questo grande centravanti».

Advertisement