Conferenza stampa Zidane: «L’Atalanta è fortissima. Gasperini? Era già bravo alla Juve»

Iscriviti
zidane real madrid
© foto Zinedine Zidane

Conferenza stampa Zidane: le parole del tecnico del Real Madrid alla vigilia della sfida di Champions League contro l’Atalanta

Zinedine Zidane ha parlato in conferenza stampa alla vigilia della sfida di Champions League contro l’Atalanta. Le sue parole.

Zidane a Sky Sport:

 17 GIUGNO 2001 – «Ultima partita con la Juve? Penso che sono uscito infortunato dalla partita, non me la ricordo bene».

REAL MADRID – «Come stiamo? Sappiamo che abbiamo tanti infortunati, abbiamo i giocatori e sappiamo con chi giochiamo, sappiamo che sarà difficile ma è una bella partita di Champions e dobbiamo fare una bella partita».

ATALANTA – «Sta facendo un bel lavoro da tanto tempo. Io mi ricordo Gasperini che quando ero alla Juve lui allenava la Primavera, ha fatto delle cose bellissime non mi sorprende che abbia raggiunto questi risultati. Mi ricordo di lui perchè faceva un bel lavoro con la Primavera della Juve. Domani sarà una bella partita».

AVERE TUTTO DA PERDERE – «Dobbiamo sempre vincere, dobbiamo fare il massimo per giocare bene poi vedremo quello che succederà. Ci sono due partite, vedremo cosa accadrà l’importante è dare tutto».

PERICOLO MAGGIORE DELL’ATALANTA – «Penso che sia una squadra fortissima fisicamente ma non solo. Ci sono dei giocatori bravissimi offensivamente che fanno delle belle cose, sono una bella squadra. L’abbiamo vista tante volte giocare, sono speciali».

PIRLO COME ZIDANE – «Analogie? Sì perchè ha giocato alla Juve, ora fa l’allenatore mi piace vedere Pirlo come allenatore della Juve, lo fa bene ha una bella squadra. Mi piace vedere gli ex giocatori che allenano una squadra»

Zidane in conferenza:

FINALE – «Noi abbiamo esperienza, speriamo di arrivare fino alla finale. Abbiamo tutta l’intenzione di farlo, il Real Madrid è così: scendiamo in campo per vincere. Sappiamo bene che ci sarà anche una partita di ritorno, ma siamo concentrati su domani. Oggi io sono l’allenatore di questi giocatori, sono contento di poter contare su di loro. Tutti sono importanti, ogni allenatore ha le sue risorse».

REAL FAVORITO – «Sappiamo benissimo il nostro momento, non è solo una questione di Champions. Ogni gara è importante, siamo abituati a ragionare così in ogni partita. La pressione ce l’abbiamo tutti, alla fine stiamo parlando di calcio. Siamo consapevoli di avere di nuovo la fortuna di giocare in Champions».

INFORTUNI«Gli infortuni? Li conosciamo. Abbiamo preparato la partita con questi giocatori, scendiamo in campo col solito atteggiamento. Io non firmerei per un pareggio, noi scendiamo in campo per vincere».

ATALANTA COME AJAX – «Sì, è una squadra molto offensiva. È una squadra composta da giocatori eccellenti, sono solidi e compatti. I paragoni non hanno senso nel calcio, l’Atalanta è l’Atalanta, l’Ajax è l’Ajax. Domani sarà una partita bellissima».