Coppa Italia Primavera: 1-1 tra Palermo e Milan all’andata

© foto www.imagephotoagency.it

Bel calcio e tante occasioni da gol nella gara di andata della finale della Coppa Italia Primavera, disputata al “Renzo Barbera” tra i rosanero ed il Milan.
I rossoneri nel primo tempo controllano meglio la situazione, con la formazione di casa pronta a sfruttare in contropiede la velocità  dei suoi attaccanti, arrivando in maniera più pericolosa nell’area avversaria: i più pericolosi sono Mbakogu, che perde l’attimo propizio e viene stoppato dai difensori milanisti, e Adamo, che di testa impegno il portiere rossonero Donnarumma.
Nella ripresa, però, arrivano i gol: al 18′ gran numero di Zigoni, che prima accelera, poi salta in dribbling Adamo e con un tocco di esterno destro batte il portiere palermitano Caroppo; otto minuti dopo, invenzione di Mbakogu per Giovio, che supera Donnarumma con un tocco delizioso sempre di destro.
Passano altri sette minuti, e il Palermo ha la grande chance per passare in vantaggio: Donnarumma travolge Giovio in area, l’arbitro concede il rigore ed espelle il portiere rossonero, ma il suo sostituto Perrucchini neutralizza il tentativo dal dischetto di Mbakogu.
Dopo di che, il Milan in dieci amministra ottimamente il possesso palla e smorza la furia offensiva dei Campioni d’Italia, che si rendono pericolosi solo su punizione nel finale.