Diretta/Live – Serie A, Napoli 2-0 Catania: risultato finale, Napoli in testa!

© foto www.imagephotoagency.it

SERIE A 23^ GIORNATA NAPOLI CATANIA 2 0 – Nell’anticipo della venitreesima giornata di campionato il Napoli supera il Catania con il risultato di 2-0 grazie alle reti di Hamsik e capitan Cannavaro ed aggancia momentaneamente la Juventus in testa alla classifica della Serie A.

Tabellino

Napoli 2-0 Catania

Napoli (3-5-1-1): De Sanctis; Grava, Cannavaro, Gamberini; Mesto, Behrami (al 64′ Inler), Dzemaili, Hamsik (al 77′ Insigne), Zuniga (all’84 Armero); Pandev; Cavani. A disposizione: Rosati, Colombo, Rolando, Donadel, El Kaddouri, Calaiò. Allenatore: Walter Mazzarri

Catania (4-3-3): Andujar; Bellusci, Spolli, Rolin, Capuano; Izco, Lodi (all’88 Doukara), Biagianti (al 63′ Almiron); Barrientos, Bergessio, Gomez. A disposizione: Frison, Terracciano, Marchese, Potenza, Augustyn, Salifu, Ricchiuti, Keko. Allenatore: Rolando Maran

Marcatori: Hamsik (N) 32′, Cannavaro (N) 44′

Ammoniti: Napoli – Behrami, Grava, Dzemaili; Catania – Spolli

Queste le PAGELLE della partita

Segui la diretta testuale del match

(Premi F5 per aggiornare la pagina)

49′ – Fischio finale: il Napoli vince 2-0 grazie alle reti di Hamsik e Cannavaro nel primo tempo

48′ – Il Napoli chiude in attacco: Insigne per Cavani, chiuso dalla retroguardia avversaria

47′ – Almiron si libera per il cross, chiude Armero in corner

45′ – Quattro i minuti di recupero sanciti dal direttore di gara

44′ – Dentro Pandev per Insigne, sbroglia Rolin

43′ – Seconda sostituzione nel Catania: dentro Doukara, fuori Lodi

42′ – Calcio di punizione battuto da Lodi: la retroguardia partenopea controlla agevolmente

41′ – Azione di forza di Cavani, la difesa respinge sui piedi di Inler che tenta una delle sue oramai proverbiali conclusioni dalla distanza: palla di poco a lato

39′ – Ultimo cambio nel Napoli: Armero prende il posto di Zuniga

38′ – Conclusione di Barrientos, tiro lento ed impreciso

37′ – Sinistro piazzato di Lodi da posizione favorevole, tiro alto e prevedibile

36′ – Affonda Gomez sulla destra, vigile Gamberini

35′ – Triangolazione Pandev-Cavani-insigne, allontana di forza Bellusci

32′ – Seconda sostituzione nel Napoli: Insigne prende il posto di Hamsik

31′ – Ci prova per la prima volta Bellusci ma commette gioco falloso su Zuniga

28′ – Nel Catania Almiron per Biagianti

27′ – Hamsik dalla distanza, devia in corner Biagianti: poi ci prova Inler, nulla di fatto

25′ – Contropiede letale del Napoli ma per la prima volta nella sua partita sbaglia Hamsik: suggerimento centrale per Dzemaili quando sulla sinistra Cavani era praticamente solo

23′ – Corner di Gomez, stacca Rolin ma allontana Zuniga

21′ – Gran calcio di punizione di Lodi: si distende De Sanctis e para

19′ – Prima sostituzione nel Napoli: entra Inler per Behrami

18′ – Grandissimo suggerimento di Hamsik per Mesto, cross immediato per Cavani che fallisce un’occasione molto favorevole

15′ – Tiro-cross di Capuano che non trova Gomez

13′ – Ammonito Dzemaili per fallo da dietro su Izco: diffidato, sarà squalificato

12′ – Gamberini si complica la vita in disimpegno, è ancora Pandev a prendere palla e procurarsi l’ennesima punizione

9′ – Bergessio per Gomez, tiro immediato di quest’ultimo che non trova la porta

8′ – Parte Cavani ma la sua conclusione è altissima

7′ – Ottimo Pandev tra le linee, doppio dribbling e la difesa avversaria ricorre al fallo

4′ – Cambio di modulo per il Catania in avvio di ripresa: 4-4-2 con Bergessio e Gomez in avanti, Mazzarri si adegua e si schiera in modo speculare

3′ – Annullata una rete al Catania per fallo di Bergessio su Zuniga: l’argentino prima trattiene Zuniga e poi segna con un colpo di testa

2′ – Ripartenza Napoli, Pandev non trova Cavani

1′ – Si riparte senza sostituzioni: in campo gli stessi ventidue dell’avvio di gara

SECONDO TEMPO

46′ – Fine primo tempo: Napoli in vantaggio grazie alle reti di Hamsik e Cannavaro

45′ – Un minuto di recupero, ancora un tiro di Barrientos: conclusione debole

44′ – Raddoppio del Napoli! Assist splendido di Hamsik per Cannavaro che solo a tu per tu con Andujar non può sbagliare

43′ – Occasione clamorosa per il Catania: Lodi per Barrientos che solo davanti a De Sanctis fallisce clamorosamente

42′ – Uscita da brividi di De Sanctis: indeciso sul tempo, si rifugia con un colpo di testa

41′ – Punizione per il Napoli: questa volta va Pandev, la difesa siciliana allontana

40′ – Ammonito Grava dopo una situazione di gioco confusa che ha visto protagonisti lo stesso difensore partenopeo e Bergessio

38′ – Traversa di Cavani! Bolide da calcio piazzato al limite dell’area di rigore, Andujar battuto ma il legno dice no

37′ – Sul ribaltamento di fronte calcio di punizione per il Napoli e giallo a Spolli per fallo su Pandev 

36′ – Grava a fatica in una diagonale di chiusura su Gomez, poi proteste del Catania per un tocco di mano di Zuniga in piena area di rigore 

34′ – Cannavaro allontana una palla insidiosa di Barrientos, poi tiro altissimo di Bergessio

32′ – Napoli in vantaggio! Tiro-cross di Zuniga sul quale irrompe Hamsik, che con l’ennesimo inserimento mette a segno la nona rete del suo incredibile campionato

31′ – Sinistro di Bergessio, conclusione senza pretese e palla a lato

30′ – Malinteso Dzemaili-Cavani, la palla non arriva al centravanti uruguaiano. Ora meglio il Napoli

28′ – Ancora il Napoli passa sulla destra: Mesto sbaglia l’ultima scelta

26′ – Bella azione in velocità per il Napoli: Hamsik per Cavani che prolunga per Mesto, l’esterno accelera ma sbaglia il controllo e dunque il cross

23′ – Fallo abbastanza pesante a centrocampo di Rolin su Cavani: l’arbitro fischia ma non ravvede gli estremi per il cartellino giallo

21′ – Calcio di punizione per il Napoli: il traversone di Pandev è eccessivamente lento e quindi controllato dalla difesa avversaria

20′ – Ritmi ora più moderati rispetto al frizzante avvio di gara

18′ – Pandev, molto attivo, si procura un calcio di punizione per un fallo di Rolin ai suoi danni

17′ – Dzemaili prova a lanciare Pandev in contropiede, palla fuori dalla portata del macedone

14′ – Corner per il Napoli, qualche timida protesta partenopea per una presunta trattenuta – e seguente tocco di mano –  di Spolli ai danni di Cannavaro: non c’è nulla

13′ – Gran palla di Dzemaili per Mesto, la sponda di quest’ultimo per Cavani è letta dalla retroguardia siciliana

12′ – Lancio dalla difesa catanese che mette in difficoltà la retroguardia azzurra, Grava poi ripiega per De Sanctis

9′ – Partita molto veloce: il Napoli sta praticando un pressing particolarmente alto, spesso al limite del gioco falloso

7′ – Affonda Zuniga, poi palla ad Hamsik il cui tiro viene rimpallato da Spolli

5′ – Ammonito Behrami per fallo su Bergessio: ingenuo il centrocampista svizzero

4′ – Punizione dalla lunga distanza per il Catania: calcia Lodi ed allontana Behrami, palla sui piedi di Barrientos che lascia andare un sinistro insidioso

3′ – Bravo Zuniga a procurarsi una punizione sul versante sinistro: va Hamsik ma Izco allontana agevolmente

2′ – Subito un’occasione per il Napoli: Pandev salta Rolin con un pallonetto e calcia di sinistro verso la porta, palla alta

1′ – Fischio d’inizio: Napoli in casacca azzurra che attacca da sinistra a destra del campo, Catania in maglia rossa con strisce bianche e blu

– Napoli e Catania sono in campo: il rituale delle strette di mano e a breve si parte

– Terminata la fase di riscaldamento: le due squadre hanno fatto rientro negli spogliatoi, manca una manciata di minuti al fischio d’inizio

– Ecco le parole che il direttore sportivo del Napoli Riccardo Bigon ha rilasciato ai microfoni di Sky nell’immediato prepartita di Napoli-Catania

– Ha parlato anche il presidente del Catania Antonino Pulvirenti: ecco le sue considerazioni

– Nel prepartita ha parlato il centrocampista del Napoli Blerim Dzemaili: ecco le sue dichiarazioni

– Iniziata la consueta fase di riscaldamento per le due squadre

– E’ arrivata la formazione ufficiale del Napoli: Mazzarri sorprende tutti e torna alle origini, gioca Grava e sarà ancora difesa a tre. Confermate le indiscrezioni in casa Catania: Legrottaglie non ce la fa, dentro Rolin

Partita fondamentale nell’economia partenopea: gli ultimi risultati hanno rilanciato le ambizioni partenopee in chiave di altissima classifica, la banda Mazzarri vuole confermare il rendimento dell’ultimo mese nella delicatissima sfida contro il Catania di Maran. L’umore in casa Napoli è altissimo, ma sarebbe fatale sottovalutare una partita del genere: i siciliani si confermano ancora come la vera sorpresa del campionato – oramai una realtà consolidata più che una novità – con ben 35 punti all’attivo, per intenderci uno in più della Roma, uno in meno della Fiorentina e due rispetto al Milan. Dunque un club che vive a braccetto con strutture molto più accreditate ed attrezzate sotto il profilo economico, con una tendenza oramai verificata da due anni ad oggi.

Le dichiarazioni degli allenatori: le parole di Mazzarri confermano l’attenzione rivolta al temibile Catania, il tecnico toscano poi si è soffermato anche sulle caratteristiche tecniche dell’ultimo acquisto della società, il difensore ex Porto Rolando. Queste invece le dichiarazioni dell’allenatore del Catania Rolando Maran, concentrato sulla sfida e motivato a giocarsela fino in fondo su un campo apparentemente proibitivo come quello del San Paolo.

Capitolo formazioni: qualche problema per Mazzarri, che deve rinunciare a due cardini della sua retroguardia quali Campagnaro e Britos, fermati dal Giudice sportivo per squalifica. Probabile dunque il cambio di modulo, con il passaggio al 4-3-1-2: il neoacquisto Armero in tal caso si abbasserebbe sulla sua corsia di riferimento, con Zuniga esterno basso a destra. Terzetto di centrocampo tutto svizzero: Dzemaili con Inler – però in ballottaggio con Mesto – e Behrami, davanti Hamsik a supportare il tandem Pandev-Cavani. Convocato il neoarrivo Rolando, che si accomoderà in panchina prima di avviare il suo percorso di preparazione richiesto da Mazzarri.

In casa Catania squalificati Alvarez e Castro, è assolutamente confermato il 4-3-3 in cui l’unico dubbio sembra essere tra Biagianti ed Almiron, nel terzetto di centrocampo insieme al rientrante Lodi ed all’inamovibile Izco. Rientra Bergessio a comporre il tridente offensivo tutto argentino con Gomez e Barrientos. Attacco influenzale nelle ultime ore per Legrottaglie: pronto Rolin.

Le probabili formazioni

Napoli (4-3-1-2): De Sanctis; Zuniga, Cannavaro, Gamberini, Armero; Behrami, Inler, Dzemaili, Hamsik; Pandev, Cavani. A disposizione: Rosati, Grava, Rolando, Mesto, Donadel, El Kaddouri, Insigne, Calaiò. Allenatore: Walter Mazzarri

Catania (4-3-3): Andujar; Bellusci, Spolli, Rolin, Capuano; Izco, Lodi, Biagianti; Barrientos, Bergessio, Gomez. A disposizione: Frison, Terracciano, Marchese, Potenza, Augustyn, Salifu, Almiron, Ricchiuti, Doukara, Keko. Allenatore: Rolando Maran