Eder non fa giri di parole: «Dovevamo andare in Champions siamo fuori dall’Europa»

eder inter
© foto www.imagephotoagency.it

Martin Eder, attaccante dell’Inter, ha parlato al termine della gara vinta all’Olimpico contro la Lazio

Anche oggi Martin Eder è stato tra i migliori in campo nell’Inter, vittoriosa contro la Lazio, siglando anche un goal come già fatto domenica scorsa nella sconfitta con il Sassuolo. L’italo-brasiliano è però apparso molto deluso davanti ai microfoni del canale tematico nerazzurro al termine del match: «Sono contento per la vittoria di questa sera al di là del mio goal. Questa gara ci lascia però ancora di più l’amaro in bocca. Dovevamo dare sempre il massimo come oggi, il fatto di essere fuori dall’Europa è un grosso dispiacere. Con le potenzialità che abbbiamo potevamo fare certamente di più. La società ci aveva chiesto la Champions League e non siamo neanche in Europa League, la stagione è quindi negativa. Avevamo la possibilità di centrare queso obiettivo ma non ci siamo riusciti per nostri demeriti. Ci sono comunque alcune cose da salvare e alcuni giocatori da cui ripartire. Il nuovo allenatore deciderà chi deve rimanere e chi lo farà dovrà dare il 100%».