Connettiti con noi

Empoli News

Empoli, Andreazzoli: «Crediamo in quello che facciamo. Meriti? Senza i giocatori…»

Pubblicato

su

Andreazzoli
Ascolta la versione audio dell'articolo

Aurelio Andreazzoli, allenatore dell’Empoli, ha parlato della vittoria della formazione toscana contro l’Udinese in rimonta

Ai microfoni di DAZN, Aurelio Andreazzoli ha parlato dopo Empoli-Udinese.

RIMONTA – «E’ diventata una costante, sappiamo di avere le energie per sitemare le gare in corso d’opera. Non è un caso, la nostra è stata una reazione non solo umorale. Dicevo al mio secondo che è un peccato smembrare la squadra che stava facendo un calcio fantastico e pure produttivo. Tanta roba questa gara».

DISCORSO NELL’INTERVALLO – «Invitiamo i ragazzi a credere in quello che facciamo. Quando dimostriamo di essere in campo, facendo cose che godiamo nel fare, diventa tutto più semplice. Nel primo tempo non riuscivamo a essere rapidi, nel secondo tempo siamo migliorati in questo».

MERITI – «L’allenatore cerca di assemblare e dare un’idea da seguire, ma se gli interpreti non lo seguono è tutto inutile. L’allenatore e la società ci mettono una buona parte, ma poi tutto dipende dai ragazzi. Credo che sia giusto che alla fine arrivino anche i risultati».

BAJRAMI – «Non è sicuramente un problema, è una gioia averlo. Aspettavamo tutti di rivederlo in queste condizioni. Per noi sarà un’arma importante».

VITI – «E’ talmente giovane che non capisce se è un crampo o un problema muscolare, ma non dovrebbe essere grave».