Empoli, la furia di Corsi: «Il rigore col Pescara simile a uno di Calciopoli»

Iscriviti
© foto www.imagephotoagency.it

Fabrizio Corsi, presidente dell’Empoli, ha parlato del momento particolare dei toscani con gli arbitraggi in Serie B: le sue parole

Fabrizio Corsi, presidente dell’Empoli, è stato intervistato da Il Tirreno. Le sue parole.

«Parlando da presidente devo pensare alla squadra, proteggerla dal rischio di crearsi alibi che non portano benefici. Il gruppo, inteso come giocatori e staff, deve migliorare e crescere. Pensare a fattori esterni significa che i problemi debbano risolverceli gli altri, invece da oggi ricomincia la battaglia. L’arbitro Mariani è un internazionale, era dato come uno dei più in forma del momento. Difficile spiegare come, a pochi metri dall’azione, abbia trasformato un fallo di Segre su Romagnoli in un intervento da penalty del nostro capitano. Penso che, rivedendolo, anche lui ci sarà rimasto male. Il rigore col Pescara riporta ad uno simile negli anni di Calciopoli? Episodio simile, è vero. Ma a Calciopoli non voglio neanche pensare».