Colombi si presenta: “A Modena ci sono tutti i presupposti per fare bene. Ai tifosi dico…”

E’ finita anche la telenovela Simone Colombi. Il portiere scuola Atalanta, classe 1991 si accasa al Modena, dopo essere stato corteggiato da tante squadre. Il suo futuro è ancora a tinte gialloblu

Dopo aver vestito i colori della Juve Stabia, si prepara ad indossare anche la maglia dei canarini, dello stesso colore. Vano il corteggiamento della Ternana che poi ha virato su altri obiettivi. In esclusiva per CalcioNews24, Simone Colombi si presenta: “Ho saputo dell’interessamento del Modena e anch’io ho spinto per andare li – esordisce l’ex stabiese -, me ne avevano parlato bene. All’Atalanta ho parlato con Giorgio Frezzolini che da 5 anni milita con gli emiliani e mi ha consigliato di andarci e di considerare bene quest’offerta. Sono contento che la Dea e i canarini abbiano trovato l’accordo per il mio trasferimento. Se giocherò titolare? Le garanzie non le da nessuno, io darò il massimo e cercherò di mettere in difficoltà il mister nella scelta”. E sulla piazza chiosa dire: Il Modena è un grande club con una società nuova. Me ne hanno parlato bene, sotto c’è un bel progetto ed è molto ambiziosa. Direi che ci sono tutti i presupposti per fare bene”. E continua dicendo: Ho conosciuto Matteo Ardemagni in questi giorni di ritiro, ma era una vecchia conoscenza all’Atalanta. E’ un ottimo attaccante dalle qualità indiscutibili, speriamo che possa fare le sue fortune al Modena con tanti gol”. Poi spiega i suoi obiettivi di quest’anno: Cercare di fare più bene possibile e soprattutto tanti punti. L’obiettivo primario è la salvezza, una volta conquistata potremo ambire ad una posizione più alta. A livello personale voglio migliorare con l’allenamento e partita dopo partita. A fine stagione vorrò avere la possibilità di dire che questa esperienza mi è servita“. E sui supporters gialloblu: “Saluto Modena sapendo che è una grande piazza e mi aveva cercato già la scorsa stagione. Prometto massimo impegno e tanta professionalità a tutti i tifosi. Magari togliendoci anche qualche soddisfazione partendo dalla vittoria nel derby contro il Sassuolo”.