Esclusiva, Ds Sassuolo: “Contenti della crescita, Berardi ha ampi margini di miglioramento”

© foto www.imagephotoagency.it

Il Sassuolo ha costretto la capolista Roma al pari grazie a un gol, nel finale, del giollino Berardi. Il classe 94′ sta stupendo tutti, sei reti realizzate in questo avvio di stagione. Di lui e del momento dei neroverdi abbiamo chiesto in esclusiva al direttore sportivo Nereo Bonato.

Un Sassuolo che continua a stupire: quattro punti in trasferta con la Sampdoria e la Roma.
“Sicuramente siamo molto contenti del risultato, abbiamo cercato di essere propositivi in casa della squadra che sta guidando il campionato. Ci abbiamo creduto fino in fondo e abbiamo cercato di sfruttare le occasioni che abbiamo avuto. Siamo stati bravi a crederci, riusciamo a dare continuità al cammino intrapreso e alla nostra crescita.”

Crescita arrivata con la guida del mister Di Francesco. Il merito è anche vostro nell’avergli rinnovato la fiducia?
L’approccio alla categoria da parte di tutti non è stato ottimale. Siamo stati bravi nel cercare di capire i vari perchè e nel risolverli con il lavoro di tutte le componenti. Ci sono ancora dei problemi, li vogliamo risolvere ma si può affermare che questo cammino di crescita e iniziato.”

Avete affrontato e fermato sia Roma che Napoli. Ci può indicare la vera antagonista della Juventus?
“Io credo che entrambe daranno del filo da torcere alla Juventus fino alla fine. Sono due realtà che stanno portando avanti un progetto molto importante, hanno dei campioni in squadra e due allenatori con una filosofia ben definita. Credo che la lotta sia ristretta a queste tre squadre.”

Le luci sono tutte su Berardi: dopo questi sei gol il prezzo del cartellino è aumentato?
C’è da aggiungere che le prime quattro gare non le ha potute giocare per le squalifiche raccolte per l’annata scorsa. Vengono valorizzate ulteriormente le reti che ha realizzato. Dall’anno scorso ha avuto una crescita esponenziale, è ancora un ragazzo e quindi ha ampi margini di miglioramento. Siamo contenti di averlo con noi, non dimentichiamo che ha iniziato il suo percorso proprio qui al Sassuolo.”