Esclusiva, Fabio Montecalvo a 360 gradi: il Bari agli arabi, manager di calciatori ma non solo

© foto www.imagephotoagency.it

Fabio Montecalvo, presidente della FM Communications, azienda che si occupa di comunicazione, di marketing internazionale e di consulenza verso altre società  come ad esempio Mediaset e Real Madrid, è anche colui che alla fine della scorsa stagione calcistica ha rappresentato un gruppo imprenditoriale arabo nella trattativa per il possibile cambio di proprietà  del Bari. Ma Montecalvo non si occupa solo di questo per quanto riguarda il mondo del calcio, come ha rivelato alla redazione di CalcioNews24.com che lo ha raggiunto in esclusiva da Dimaro dove ha presenziato ieri sera alla presentazione del Napoli 2011/2012.

Sig. Montecalvo, come procede la trattativa con il Bari?
“Ultimamente sono stato a Londra per incontrare i miei advisor, ma siamo in una fase di standby. Noi ci siamo procurati una serie di bilanci e situazioni contabili, ovviamente però a questo punto del mercato la valutazione diventa complessa e articolata. C’è inoltre una situazione di battaglia con il comune di Bari che prosegue da tempo. Ci sono solo buoni propositi, ma non c’è una situazione ben chiara”.

Al momento qual è la vostra posizione e quali sono i tempi?
“E’ sempre forte il nostro interesse a fare dei grossi investimenti in Puglia e a dare un contributo efficace e importante anche per quanto riguarda il turismo, partendo però dal calcio. Crediamo però che quest’intervento debba essere fatto in tempi maturi e non a mercato in corso. I tifosi devono avere pazienza, tra un anno secondo me potremmo chiudere questa trattativa in senso positivo. Credo ci potrebbero essere i giusti presupposti al termine della prossima stagione calcistica”.

Nell’ambito del marketing sportivo, FM Communications si occupa anche di consulenza per calciatori. Cosa ci può dire al riguardo?
“Sì, oltre ad avere ampliato la nostra rete di consulenza con Napoli e Arsenal, ho ricevuto la chiamata di alcuni procuratori sudamericani. Sono stato contattato per prendere la procura di due diciassettenni brasiliani molto talentuosi. Il primo è un forte centrocampista centrale, capace di giocare anche da esterno di centrocampo in un 4-4-2. L’avevo già  notato nel corso del torneo delle favelas di Rio de Janeiro. Per il giocatore, opzionato dal Vasco da Gama, sto conducendo delle trattative con un top club inglese insieme all’agente Fifa Diego Tavano della Pressing Group. Il secondo invece ricopre il classico ruolo di mezzapunta, è un gran rifinitore. Il ragazzo è al momento svincolato e vogliamo cercare di portarlo in Italia. Ha comunque ancora bisogno di crescere fisicamente e tatticamente per avvicinarsi agli standard del calcio europeo”.

Ma la sua attenzione non è focalizzata solo sul mercato brasiliano…
“E’ vero, sto anche cercando una sistemazione per Giuliano Kulli. Si tratta di una seconda punta di circa vent’anni. Ha effettuato la trafila nelle nazionali giovanili dell’Albania e ora vogliamo rilanciarlo nel calcio che conta dopo un anno sabbatico. Questo è anche un invito a contattarci per avere informazioni sul giocatore per chi legge”.

C’è altro che vorrebbe porre all’attenzione dei lettori?
“Dal 27 giugno al 3 luglio a Poltu Quatu in Sardegna abbiamo dato vita all’evento ‘Calciomercato on the beach’ organizzato da FM Communications e Pressing Group in collaborazione con Sky. Si è svolto nella stupenda cornice della Costa Smeralda e sono intervenuti numerosi calciatori ed ex come Antognoni, Comotto, Conte, Mancini, Marcolin e Taddei per citarli in ordine alfabetico. Colgo l’occasione per ringraziare anche Francesco Pulcini, proprietario dell’hotel dove si è svolto il tutto. Adesso ci stiamo dedicando al lancio di eventi sportivi e sicuramente il prossimo anno ripeteremo questo evento, che si potrà  arricchire di altri personaggi del mondo del calcio e dello spettacolo. E’ una vetrina internazionale utile per il calciomercato”.