Connettiti con noi

Atalanta News

Fantacalcio. Era meglio non schierarlo: i peggiori 11 della 8.a giornata 2016/2017

Pubblicato

su

fantacalcio calcio assist

Anche l’8.a giornata di campionato si è conclusa. Vediamo quali sono i peggiori 11 al Fantacalcio: Posavec batte Handanovic. Icardi e Gabbiadini da incubo

Finalmente anche l’ottava giornata di campionato si è conclusa con l’ultima partita in programma. Il match tra il Torino e Palermo ha messo in luce che, quando vuole, il Dio del Pallone ha veramente un umorismo esilarante: riuscire a vendere Ljajic per comprare Perotti e quello ti fa la doppietta della vita quando hai anche tenuto Baselli in panchina per schierare il giallorosso, è proprio esilarante. Dopo la scarica di improperi innalzati al cielo, ieri sera, vediamo qual è l’undici peggiore per questa 8.a giornata al Fantacalcio.

PORTIERE E DIFENSORI – Prima che l’illuminate prestazione di Posavec lo scalzasse dalla prima posizione in classifica, il pretendente al trono per peggiore portiere della giornata spettava a Handanovic. Prende solo due gol, ma dal Cagliari e su uno contribuisce lui stesso affinché la palla finisca in rete. Dal momento che il suo voto (1) è il più basso di giornata ma prenderne quattro è peggio, il podio lo prende l’estremo difensore del Palermo (1,5 per lui). Al terzo posto si piazza Reina del Napoli. Ovviamente a livello fantacalcistico quante probabilità ci sono di aver schierato Posavec rispetto a Handanovic o Reina? Molto poche, per cui in astratto sappiamo tutti che il peggiore per noi tutti è stato il portiere dell’Inter.
Difesa a tre invece per questa giornata dei peggiori in campo: Dainelli (3,5) – Coda (3) – Vitiello (3,5). Con l’ingresso del difensore del Palermo a scalzare uno dei miei pupilli del Chievo, ovviamente Cacciatore. Dainelli si macchia di una partita superlativa condita da un perfetto autogol, Coda decide di giustezza di recuperare due gialli e farsi espellere e Vitello aggiunge ad una prestazione pessima anche l’ammonizione che fa morale.

CENTROCAMPO E ATTACCO – Dal momento che il modulo è un 3-4-3, la linea di centrocampo è formata da quattro professori del pallone: Lazovic (4) – Jorginho (4,5) – Sala (4) – Saponara (4). Se non ci sono un genoano e un sampdoriano ogni giornata non possiamo omologarla: Sala riesce a collezionare un rosario di errori che fanno sacramentare bene i tifosi blucerchiati e i fantallenatori; Lazovic per non essere da meno decide di farsi cacciare in maniera putrida dal campo. Nella partita tra Genoa e Empoli però a far male c’è pure Saponara, ancora a secco di gol. Chiude Jorginho che si mangia un gol già fatto a porta vuota spedendo il pallone nell’iperspazio.
È sicuramente l’attacco a dare una gioia al Fantacalcio: finalmente si è rotto Milik e l’acquisto di Gabbiadini si è rivelato un colpo di mercato. Titolarissimo senza neanche pensarci. Peccato che poi Gabbiadini si dimentichi di essere un attaccante e decida di sparire dal campo, ma io ve lo dico non possiamo bocciarlo alla prima, il ragazzo ha bisogno di tempo. Al quattro di Gabbiadini si aggiunge la meravigliosa prestazione di Icardi (1,5) che, se invece di scrivere autobiografie si allenasse a tirare i rigori sarebbe meglio. Chiude Sau che, nella medesima partita, vinta dal Cagliari per altro quindi uno dovrebbe prendere la sufficienza quasi obbligatoriamente, riesce a prendere un 4,5. Ovvio poi c’è Caprari che ha veramente fatto peggio (2), ma chi è che punta tutto sull’attaccante del Pescara? I peggiori 11 di giornata totalizzano un punteggio totale di 38,5 (con Handanovic e Caprari ancora meno: 35,5) che è ancora meno dell’undici della 7.a giornata, perché, ovviamente al peggio non c’è mai limite.