Connettiti con noi

Milan News

Fassone-Milan alle cose formali: buonuscita? No, richiesta di danni!

Antonio Parrotto

Pubblicato

su

marco fassone, milan

Il Fondo Elliott dichiara guerra a Marco Fassone. Singer non ha gradito l’autorinnovo del contratto: ora è richiesta danni!

E’ già terminata la storia d’amore tra Milan e Marco Fassone. Al via le cose formali per l’addio dell’amministratore delegato rossonero ma Elliott non ha escluso strascichi pesanti alla vicenda. Il Fondo non ha gradito le modalità con cui l’ormai ex dirigente ha «gestito e comunicato l’instaurazione, la formalizzazione e la successiva modificazione dei contratti regolanti i propri rapporti con la società» ma non solo «le responsabilità dell’Amministratore Delegato nella predisposizione dei piani e dei documenti previsionali della società rispetto anche e nella predisposizione della struttura concernente il mercato cinese, anche in quanto tale considerata».

La situazione, secondo Il Corriere dello Sport, è precipitata venerdì sera quando Fassone ha avuto un contatto con Elliott per la risoluzione del rapporto con conseguente buonuscita. L’ad avrebbe formulato richieste considerate eccessive e ora la proprietà del club rossonero starebbe valutando anche la possibilità di una richiesta danni per l’ex amministratore delegato. Ieri Elliott ha ottenuto l’uscita dell’ad dal CdA per giusta causa. E ora? Fassone potrebbe trovare un ruolo in Lega e potrebbe prendere il posto dell’ad Brunelli (dalla sua parte avrebbe Claudio Lotito).

Advertisement