Tommasi chiaro: «Non voteremo la fiducia a Tavecchio: serve un nuovo progetto»

tommasi champions league
© foto www.imagephotoagency.it

Grande attesa per il Consiglio Federale di domani, con Carlo Tavecchio che chiederà la fiducia di fronte a un nuovo progetto: fiducia che non verrà data dall’Assocalciatori, come sottolineato dal presidente Damiano Tommasi

L’eliminazione da Russia 2018 ha lasciato il segno, ma Carlo Tavecchio, presidente FIGC, non ha intenzione di fare un passo indietro. Decisione che ha mandato su tutte le furie Damiano Tommasi, presidente dell’Assocalciatori: «Quello che è accaduto in campo con la mancata qualificazione ha dello storico, ma stiamo cercando di fare diventare ancora più storico quello che sta succedendo fuori. Non è commentabile che non ci sia presa di coscienza e presa di responsabilità da parte delle istituzioni». Il presidente dell’Assocalciatori sottolinea che la loro volontà è quella di andare ad elezioni a scadenza di mandato, così da poter presentare un progetto di ripartenza per tutto il movimento, non solo per ciò che concerne i diritti televisivi, ma anche per la crescita dei giovani e molto altro.

Continua l’ex calciatore di Roma e Verona: «Mi auguro che dal consiglio federale di lunedì arrivi una presa di coscienza responsabile, che ci faccia almeno rimediare agli errori commessi in questa settimana». Carlo Tavecchio ha intenzione di proporre domani un nuovo progetto per ripartire, che potrebbe anche trovare la fiducia del Consiglio Federale, ma Damiano Tommasi è chiaro: «Noi non voteremo a favore. Anche il progetto più bello, presentato da chi non ha fatto un passo indietro, parte con il piede sbagliato. Questa situazione ci costringe a un orizzonte temporale diverso per la programmazione, non più del Mondiale 2018, ma degli Europei 202, forse, e del Mondiale 2026».