Fiorentina, Cognigni: “Niente offerte serie per Montolivo”

© foto www.imagephotoagency.it

Il presidente esecutivo della Fiorentina, Mario Cognigni, da San Piero a Sieve in conferenza ha rilasciato le seguenti dichiarazioni raccolte dal sito ufficiale viola:

Il punto di vista della società  in relazione alle vicende avvenute in questa ultima settimana. Mi riferisco precisamente alla Lettera dellla proprietà , al suo interno c’erano dei passaggi importanti (per esempio le cose fatte e le attività  per il futuro). Noi – in quella lettera Ã? c’era scritto – non sentivamo la fiducia intorno a noi. Ã? Tutte le lettere che abbiamo ricevuto, e in particolare quella di Filippo Pucci (presidente Accvc) oppure Margherita Hack, Albertazzi, il Sindaco Renzi ci hanno fatto capire che le nostre attività  sono riconosciute e le contestazioni sono frutto di gruppi di minoranza. Gli stessi gruppi che probabilmente erano otto anni che stavano aspettando questi momenti. Ecco, tutte queste reazioni ci danno tanta fiducia e nuovo slancio perchè abbiamo la percezione che il prgetto che stiamo andando a provare a fare è condiviso dalla maggioranza dei tifosi. La proprietà  non ha mai avuto volontà  di passare la mano, abbiamo semplicemente voluto mettere un punto per capire quanto eravamo appoggiati dai tifosi. Noi accettiamo ogni critica purchè siano costruttive, noi siamo per cosi dire permalosi. Non accettiamo la maleducazione, l’arroganza, la premeditazione di quei gruppi che hanno avuto anche molta rilevanza mediatica. Vogliamo ringraziare tutti i tifosi che i hanno scritto… ”

Su Andrea Della Valle: “Andrea Della Valle, nel momento in cui ha deciso di riprendersi il ruolo che aveva lasciato, ha dimostrato di voler tornare a Firenze più spesso. Quindi sicuramente tornerà  a Firenze, adesso sta trascorrendo le sue vacanze. quando rientrerà  verrà ò sicuramente”

I fatti di Coverciano: “Se quelle persone che ci impediscono di fare gli allenamenti entrano nel ritiro di Coverciano mi sembra una cosa non proprio perfetta. Ho parlato con Prandelli e con Abete ma c’è bisogno di un chiarimento perchè non capiamo come si possa far entrare dei gruppi violenti all’interno della casa della Nazionale. Prandelli è un allenatore, poteva essere anche un’altra persona, noi contestiamo che dei tifosi che hanno interrotto un allenamento sono stati fatti entrare nella casa della Nazionale. E’ questo che contestiamo, l’allenatore non c’entra. Mi risulta che Mencucci anche stamattina ha cercato di parlare con lo staff della Nazionale. Un comunicato? Noi volgiamo soltanto che venga chiarito il perchè e il per come è successo.Ã? Noi non ce l’abbiamo con Prandelli nè con la Federazione. Vogliamo semplicemente sradicare la violenza dal calcio e lo pretendiamo dagli altri. Volgiamo sapere dalla Federazione quali sono le azioni messe in atto per sradicare questa violenza dal calcio. Non c’è nessun contrasto con un singolo allenatore”

Su Gilardino, Montolivo e Vargas: “Il direttore sta lavorando in maniera equilibrata, siamo fiduciosi. Per quanto riguarda Gilardino e Vargas ora come ora sono a tutti gli effetti giocatori della Fiorentina. Poi se ci saranno delle cessioni, questi giocatori sicuramente verranno rimpiazzati al meglio. La situazione di Montolivo è già  stata trattata: se non arriverà  un’offerta adeguata non andrà  via e si metterà  a disposizione di Mihajlovic. Ancora non ce ne sono state…”

Ancora sui tifosi: “Vogliamo implementare i contatti coi Viola Clubs. Vogliamo coinvolgere tutti i tifosi sani della Fiorentina perchè vogliamo coinvolgere tutto i tifosi della squadra. Il responsabile comunicazione Teotino sta lavorando sodo in questo senso”

Sulla legge stadi: “Siamo l’unico paese europeo che ancora non ha una legge sugli stadi. L’Italia rischia di rimanere indietro quando entrerà  a regime il fair play finanziario non avendo più grossi finanziamenti dagli azionisti. Questa è una risposta che le istituzioni devono dare immediatamente”

Su Calciopoli: “Prendo atto della battaglia che sta portando avanti la Juve, non posso dire altro perchè non mi riguarda. Diego Della Valle ha chiesto di sedersi ad un tavolo per riportare più tranquillità , ad oggi, a parte qualche dichiarazione di volontà , non c’è stata nessun’azione concreta. Spero che anche da questo punto di vista si faccia chiarezza”

Sull’organico: “Abbiamo gli stessi giocatori dell’anno scorso, a livello di titolari. Sono arrivate delle valide altrenative ed in più abbiamo Jovetic. Quindi credo che la squadra sia attrezzata per competere ai traguardi che ci eravamo prefissati gli anni scorsi. Mi sembra che tutte le squadre abbiano fatto poco, forse a parte la Juve. Quindi penso che la Fiorentina possa dire la sua sempre. A Newcastle ho visto una buona Fiorentina. Ho visto il gioco di squadra che l’anno scorso non avevo visto”.