Fiorentina, Corvino: “Rinnovo di Mutu? No, non ci stiamo pensando”

© foto www.imagephotoagency.it

Nel corso del lungo intervento negli studi di Lady Radio, il direttore sportivo viola Pantaleo Corvino ha affrontato un vero e proprio botta e risposta con i giornalisti. Eccolo: “Rinnovo di Mutu? No. E non ci stiamo pensando”. “Mia coesistenza con altre figure in società ? Potrebbe essere, ma sono state solo voci”. “Rinnovo del mio contratto? La società  si è avvalsa per me del diritto di opzione fino al 2012″. “Un voto alla Fiorentina 2010? Vicino alla sufficienza, fra 5,5 e 6″. “Una frase per Rosetti ed Ovrebo? Niente, si sbaglia in buona fede. Voglio pensare cos씝. “Il mio rapporto con Prandelli? Quando mi è stato detto che la Juve aveva contattato Prandelli ci sono rimasto molto male”. “Corsia preferenziale del Partizan? Lo pensa solo chi ha coscienza cattiva dentro. Ho preso Ljajic a 6,3 mln, Jovetic a 8 mln”. “I giocatori che qui hanno fallito? Vanden Borre era titolare nell’Anderlecht, aveva una sua storia. Da Costa era nazionale portoghese, Cacia era stato capocannoniere. Bolatti l’ho preso come alternativa a Zanetti e Montolivo”. “Santon? Dobbiamo aspettare, valuteremo se l’Inter lo darà  in prestito e se è effettivamente meglio di Pasqual. Pasqual dopo il primo anno poteva andare sia all’Inter che al Real Madrid”. “Gilardino? Resta a Firenze. Montolivo? Spero che resti, noi avevamo un principio di accordo, poi ci è stato detto che 5 anni erano troppi; ma resto fiducioso. Della Valle il presidente del terzo scudetto? Sono un sognatore…”