Hellas Verona, Juric: «L’Europa non è una realtà. Abbiamo venduto tutti i giocatori»

Iscriviti
© foto Juric

Ivan Juric, allenatore dell’Hellas Verona, ha parlato ai microfoni di DAZN al termine del match vinto contro l’Atalanta

Ivan Juric, allenatore dell’Hellas Verona, ha parlato ai microfoni di DAZN al termine del match vinto contro l’Atalanta.

PRESTAZIONE – «È stata una partita dura, ma abbiamo retto il momento di difficoltà nel secondo tempo. Abbiamo disputato una buona gara, anche se con un po’ di fortuna. Ma considerando l’emergenza allucinante… Tutti i ragazzi sono splendidi, hanno dato piena disponibilità».

GASPERINI – «Per me è tutto a livello umano e professionale. Mi ha insegnato il valore della vita, è tanto il mio apprezzamento nei suoi confronti. Ma quando vuoi vincere, queste cose non interessano».

LOVATO – «Matteo ha grandi qualità, può diventare fortissimo. Ha bisogno di calma, lavoro e umiltà. Deve imparare tanto, ma il potenziale c’è».

ATTACCANTE CENTRALE – «Dipende dai giocatori in rosa. A volte gioco con due attaccanti puri, ma le mie scelte vanno in base ai calciatori a disposizione».

EUROPA LEAGUE – «Non è una realtà per noi, siamo la squadra d’Italia che ha venduto tutti i giocatori possibili. Al momento no, ma non sappiamo cosa ci riserverà il campionato. Non escludo niente».

DANZI – «Non c’è nessun problema con lui, lo apprezzo molto e lui lo sa. L’ho abbracciato negli spogliatoi e gli ho detto che lo avrei tolto, stava facendo fatica contro Gomez».