Connettiti con noi

News

Il percorso incerto della Roma

Redazione

Pubblicato

su

Quello di quest’anno è un campionato difficile con troppi rinvii e recuperi, non tutti chiari quanto si vorrebbe, che sembrano fatti solo per alimentare polemiche a non finire, come il caso di Juventus-Napoli che è slittata ufficialmente al 7 Aprile invece che essere giocata al 17 marzo.

In particolare è la Roma che aveva chiesto spiegazioni alla Lega evidenziando come tale provvedimento potesse aiutare il Napoli per la preparazione nell’ultima partita prima della sosta per le nazionali giocata appunto contro i capitolini e vinta senza appello dai ragazzi di Gattuso. Quanto abbia inciso il rinvio del recupero di Juve-Napoli nella preparazione della squadra di Gattuso alla sfida del 21 marzo contro la Roma è impossibile saperlo ma va detto che i partenopei hanno dimostrato sul campo di avere qualcosa in più rispetto ai giallorossi in questo momento della stagione.

Troppi risultati negativi contro le big in campionato

Il ko contro il Napoli è soltanto l’ultimo risultato deludente della squadra allenata da mister Fonseca contro le big in campionato. La corsa per un posto nella Champions del prossimo anno non è affatto compromessa ma, guardando la situazione relativa agli scontri diretti, i capitolini devono assolutamente evitare l’arrivo a pari punti con un’altra delle squadre in lotta per questo obiettivo. Infatti, al momento i giallorossi hanno collezionato soltanto 3 punti nei nove scontri diretti disputati frutto dei pareggi contro Inter, Juventus e Milan. Tralasciando l’Inter (che ha quasi in tasca non solo la qualificazione alla prossima Champions ma anche lo scudetto), lo scontro diretto contro il Milan è già perso visto che dopo il pareggio nella partita del girone d’andata è arrivato il ko in quella di alcune settimane fa. Con il Napoli due ko con 6 reti subite e nessuna realizzata mentre con Atalanta e Lazio sembra molto complicato al momento provare a ristabilire la parità negli scontri diretti visto il passivo di tre reti relativo alle gare giocate nel girone d’andata (sconfitta per 4-1 a Bergamo e per 3-0 nel derby d’andata). L’unica squadra con cui la Roma può giocarsi un eventuale arrivo a pari punti è la Juventus contro cui ha pareggiato 2-2 nel girone d’andata. Ma andare a fare la corsa per la conquista del posto Champions provando ad arrivare a pari punti con la Juve (superandola negli scontri diretti) è qualcosa di estremamente rischioso e pertanto per centrare l’obiettivo stagionale ci sono soltanto due modi: risalire la classifica e centrare il quarto posto evitando l’arrivo a pari punti oppure vincere la Uefa Europa League. 

Insomma, il cammino della Roma verso la qualificazione in Champions è piuttosto complicato e lo testimoniano anche i bookmaker che propongono questa ipotesi a una quota che inizia a essere interessante. A dire il vero l’intero panorama delle quote relative alla qualificazione alla prossima edizione della massima competizione europea per club è particolarmente incerto visto che (fatta eccezione per l’Inter che, come detto, ha già la qualificazione in tasca) sono sei le squadre in corsa per tre posti. Le quote sono praticamente in equilibrio e per compensare il rischio dell’incertezza l’idea migliore per effettuare una giocata è quella che passa per i diversi i bonus per le scommesse disponibili sulla maggior parte dei bookmaker con regolare licenza ADM.

Meglio concentrarsi sull’Europa League per ottenere il pass Champions? La domanda è più che legittima se non fosse che ora in questa competizione ci sono alcune big come Manchester United e Arsenal senza dimenticare il prossimo avversario dei quarti, vale a dire l’Ajax di ten Haag. I lancieri sono forse una delle peggiori squadre che potessero pescare i giallorossi dall’urna di Nyon ma Fonseca sa bene che a questo punto della stagione battere una big come la squadra olandese potrebbe soltanto galvanizzare e dare nuovi stimoli a uno spogliatoio e un ambiente tornato triste dopo gli ultimi scivoloni in campionato. Va detto che Fonseca dovrà fare a meno di qualche big importante in vista della trasferta di Amsterdam e su tutti peserà quella dell’armeno Mkhitaryan, uno dei più in forma del 2021 prima dell’infortunio al polpaccio. 

Advertisement