Connettiti con noi

Empoli News

Il Punto sulla B – Empoli promosso in Serie A, Salernitana al 2° posto

Pubblicato

su

Il Punto sulla B

Si avvia alla conclusione la stagione regolare della Serie B: Empoli matematicamente in Serie A, la Salernitana si porta in seconda posizione

Si avvia alla conclusione la stagione regolare della Serie B, che avrà poi il suo epilogo con i playoff promozione e i playout salvezza. La 36ª e terzultima giornata ha espresso il secondo verdetto ufficiale del campionato, dopo la retrocessione in Serie C della Virtus Entella. Il Punto sulla B: l’Empoli di Alessio Dionisi ha infatti conquistato la promozione in Serie A con 2 giornate di anticipo sulla fine del torneo, grazie al perentorio 4-0 con cui i toscani hanno schiantato al Castellani il Cosenza, grazie a un goal su rigore di Mancuso, ad una doppietta di La Mantia e ad una rete di Bajrami, fra i protagonisti della magica cavalcata.

In seconda posizione si è portata la Salernitana di Fabrizio Castori, che ha superato 2-1 il Pordenone fuoricasa al Nereo Rocco di Trieste e ha praticamente ipotecato il secondo posto disponibile per l’ascesa nel massimo campionato. Sono 2 infatti le lunghezze di vantaggio dei campani sulla coppia composta dal Lecce di Eugenio Corini e il Monza di Cristian Brocchi. Salentini e brianzoli sono stati del resto protagonisti dello scontro diretto che ha visto prevalere di misura i biancorossi del patron Silvio Berlusconi con un gol di Barberis prima dello scadere del primo tempo. Il finale del torneo si annuncia difficile per i giallorossi pugliesi, che perdono capitan Mancosu: il fantasista sardo ha infatti rivelato di esser stato operato di tumore lo scorso 26 marzo. Per lui la stagione dovrebbe essere già finita.

Alle spalle delle due terze è accesa la bagarre per aggiudicarsi gli ultimi 4 posti validi per i playoff, che designeranno la terza squadra promossa nel massimo campionato. Il Punto sulla B: in quinta posizione naviga il Venezia di Paolo Zanetti, che ha pareggiato 2-2 all’Arena Garibaldi-Stadio Romeo Anconetani contro il Pisa di Luca D’Angelo. I lagunari mantengono il margine di una lunghezza di vantaggio sul Cittadella di Roberto Venturato, sesto e vincitore di misura nella sfida con il fanalino di coda Virtus Entella grazie ad un’autorete.

La contesa è ancora più accesa per quanto riguarda la 7ª e l’8ª piazza della graduatoria, cui ambiscono ancora ben 8 squadre a 180 minuti dalla fine della stagione regolare. Le più accreditate sono il Chievo di Alfredo Aglietti (1-1 con la Cremonese nell’ultima gara), il Brescia di Pep Clotet, protagonista di una grande rimonta, e la SPAL di Massimo Rastelli, tutte e 3 appaiate a quota 50 punti. Un gradino più in basso ecco la Reggina di Marco Baroni (2-2 con l’Ascoli), decima a quota 49, poi il Frosinone di Fabio Grosso con 46 (vittoria esterna per 1-0 a Ferrara con gol di Novakovich), la Cremonese di Pecchia e il Pisa di Luca D’Angelo (45) e il Lanerossi Vicenza di Domenico Di Carlo (44), sconfitto pesantemente allo Stadio Menti dal Brescia per 0-3.

Lotta accesa anche in coda alla classifica, dove, a parte la Virtus Entella, già retrocessa matematicamente in Serie C, 5 squadre sperano di mantenere la categoria. L’Ascoli di Andrea Sottil ha ormai raggiunto a 41 punti il Pordenone di Maurizio Domizzi. Più sotto il Cosenza di Roberto Occhiuzzi, 17° e attualmente candidato a disputare il playout (35 punti). I calabresi devono però guardarsi da Reggiana di Massimiliano Alvini (terzultima con 34) e dal Pescara di Gianluca Grassadonia (penultimo con 32). Gli ultimi 180 minuti saranno decisivi.

Fra le gare della penultima giornata, che si giocherà integralmente nella giornata di venerdì 7 maggio, spiccano il confronto fra le due prime della classe, Salernitana-Empoli, la delicatissima sfida dello Scida, Cosenza-Monza, Lecce-Reggina e il derby emiliano Reggiana-SPAL.