Inter, con Conte cambia anche il mercato: difesa a 3 e tanti esterni in ballo

conte chelsea
© foto www.imagephotoagency.it

L’Inter molto vicina ad Antonio Conte al posto di Luciano Spalletti in panchina per la prossima stagione. La società nerazzurra studia un mercato importante a partire dalla difesa…

Restano ormai pochi dubbi sulla scelta dell’Inter per la panchina in vista della prossima stagione: dovrebbe essere Antonio Conte il nuovo allenatore nerazzurro. Nelle ultime ore a prendere la decisione definitiva sul futuro di Luciano Spalletti, ormai a un passo dall’esonero, è stato il patron nerazzurro Zhang Jindong, inizialmente titubante riguardo all’operazione (tra addio di Spalletti e ingaggio di Conte andranno in fumo i 50 milioni di euro della probabile qualificazione alla Champions League): l’ipotesi del ritorno del tecnico leccese sulla panchina della Juventus, considerate le incertezze bianconere su Massimiliano Allegri, avrebbero alla fine convinto il numero uno di Suning a rompere gli indugi per evitare sorprese ed anticipare la concorrenza.

Come riporta stamane Tuttosport, con l’approdo di Conte a Milano, l’Inter dovrebbe dare adesso vita ad un progetto ambizioso anche sul mercato, partendo proprio dalla difesa (rigorosamente a tre considerato il modulo utilizzato dall’ex tecnico dell’ex Chelsea): con Stefan de Vrij, Milan Skriniar ed il neo-acquisto Diego Godin dall’Atletico Madrid, resteranno anche Andrea Ranocchia (che ha già giocato con Conte a Bari e che ha da poco rinnovato sino al 2021) e Danilo D’Ambrosio. Vi sarà poi l’innesto di un giovane (quasi certamente Alessandro Bastoni, di ritorno dal prestito al Parma) e di un paio di esterni di livello a destra: Danilo del Manchester City resta l’ipotesi numero uno, seguita immediatamente da Matteo Darmian del Manchester United. Confermato invece Kwadwo Asamoah (fedelissimo di Conte alla Juve). Per la sinistra si valutano altri profili come quello di Robin Gosens (Atalanta), Djibril Sidibé (Monaco), Davide Zappacosta ed Emerson Palmieri (Chelsea), oltre a  Victor Moses (giocatore del Chelsea in prestito però quest’anno al Fenerbahce).