L’Inter sta per chiudere il debito con Goldman Sachs e Unicredit: ecco il piano

zhang inter
© foto www.imagephotoagency.it

Nerazzurri vicini a estinguere il debito con Goldman Sachs. Ecco il piano dell’Inter e di Suning: le ultimissime notizie

Novità importanti per il futuro dell’Inter. Il club nerazzurro starebbe per chiudere il rifinanziamento del debito con Goldman Sachs e Unicredit, contratto nel 2015, con Erick Thohir al controllo del club. Il debito è stato contratto dai nerazzurri prima dell’avvento di Suning come azionista di maggioranza. Secondo “Il Sole 24 Ore” il club di Suning mirerebbe a raccogliere nuovi finanziamenti per una cifra compresa tra i 200 e i 300 milioni di controvalore. In questo modo il club interista potrà estinguere il finanziamento da 230 milioni di euro firmato da Erick Thohir.

Il piano dell’Inter è semplice: i nerazzurri puntano, con l’ausilio della stessa Goldman Sachs, una delle più grandi banche d’affari del mondo, che si occupa principalmente di investimenti bancari e azionari, di risparmio gestito e di altri servizi finanziari, prevalentemente con investitori istituzionali, a emettere un bond (un titolo di debito emesso da società o enti pubblici che attribuisce al suo possessore, alla scadenza, il diritto al rimborso del capitale prestato all’emittente, più un interesse su tale somma) destinato a investitori istituzionali e fondi che permette poi al club di estinguere il debito, creandone uno nuovo ma con scadenza più lontana rispetto a quella dell’attuale debito.