Inter: Dzeko la prima richiesta di Conte, Icardi ha già la valigia pronta

dzeko roma
© foto www.imagephotoagency.it

Antonio Conte chiede Edin Dzeko all’Inter come primo acquisto in attacco: l’attaccante della Roma, cercato anche dal PSG, pronto a prendere il posto di Mauro Icardi in nerazzurro

Oltre un anno e mezzo fa Antonio Conte, quando era ancora alla guida del Chelsea, fu ad un passo dall’acquisto di Edin Dzeko dalla Roma: l’attaccante bosniaco, dopo aver riflettuto attentamente sulla proposta londinese, decise alla fine di rifiutare per rimanere nella Capitale. Potrebbe però finire diversamente in estate: Dzeko resta infatti un pallino di Conte, che lo avrebbe chiesto come primo acquisto in attacco per la sua Inter. Il tecnico leccese, ormai designato a prendere il posto di Luciano Spalletti sulla panchina nerazzurra, vorrebbe l’ex Manchester City al posto di Mauro Icardi, riporta stamane La Gazzetta dello Sport. Tra Inter e Roma ci sarebbe ancora distanza dal lato economico (i giallorossi per il bosniaco, che è in scadenza nel 2020, chiedono almeno 20 milioni di euro, i nerazzurri ne offrono al massimo 12), ma ci sarebbero margini di riuscita con l’introduzione di qualche giovane nell’affare (come avvenuto lo scorso anno per Radja Nainggolan).

Al momento sarebbe quindi l’Inter la candidata forte per Dzeko nonostante le richieste anche del Paris Saint-Germain (che vorrebbe l’attaccante romanista come possibile sostituto di Edinson Cavani): si proverà a chiudere l’affare prima del 30 giugno. A quel punto la società nerazzurra passerà alla cassa vagliando le cessioni: difficile quella di Nainggolan, nonostante una prima stagione difficile a Milano. Quasi sicura invece quella di Icardi, per cui restano in lizza Juventus, Real Madrid e l’onnipresente PSG. Proprio i francesi, oltre a puntare l’argentino e Dzeko, avrebbero messo gli occhi pure su Romelu Lukaku, altro attaccante chiesto da Conte all’Inter: per il belga del Manchester United i costi prospettati sarebbero però decisamente molto più alti di quelli per il bosniaco.