Inter, Eto’o e il razzismo: “Ho sofferto tanto nell’ultimo anno in Italia”

© foto www.imagephotoagency.it

L’attaccante dell’Inter Samuel Eto’o è tornato a parlare del problema razzismo, vissuto in Italia, nell’ultima stagione giocata con la maglia dell’Inter, ma anche in Spagna quando evstiva le maglie di Real Madrid, Maiorca e Barcellona (“antologica” una trasferta a Saragozza): “Non è facile, e fino alla fine della mia carriera non sarà  semplice. Ma forse questa coppa del mondo può cambiare il pensiero, ci spero, ma ho sofferto tanto in Italia in questa stagione. Non c’è solo una nazione dove c’è razzismo, ma per ottenere queste ricompense devi andare oltre ed è incredibile che stiamo giocando dove il mio idolo Madiba vive. Sono stato fortunato a incontrarlo due volte, è stata una delle più belle cose che mi è mai successa. Sono orgoglioso di essere africano in questo mondiale, come molti africani ho lavorato e dimostrato più di altri. Ho iniziato con nulla e raggiunto il livello a cui sono ora, tutto quello che ho avuto era il calcio e l’aiuto di Dio. Ma ora ce l’ho fatta e sto andando a casa, in Africa, dove possiamo mostrare una differente faccia al mondo. Molte persone guardano l’Africa come povertà  e guerra, fame e malattie. Ma questo mondiale ci dà  la possibilità  di mostrare qualcosa di diverso, tutto il mondo sarà  sorpreso. Credo che sarà  la più bella coppa del mondo della storia”, le parole riportate da tuttomondiali.it.