Connettiti con noi

Inter News

Inter, i giocatori in isolamento volontario fino al 31 marzo: le ultime

Pubblicato

su

INTER

Repubblica fa il punto della situazione sul possibile focolaio di Coronavirus scoppiato in casa Inter: le ultime

Oltre allo stop agli allenamenti di squadra e al rinvio di Inter-Sassuolo, l’Ats ha anche vietato gli spostamenti dei nazionali, che quindi non potranno rispondere alle convocazioni. Repubblica.it fa il punto della situazione, spiegando che i giocatori saranno in isolamento volontario fino al 31 marzo.

PER TUTTE LE NOTIZIE SUI NERAZZURRI SEGUITECI SU INTERNEWS24

«L’autorità sanitaria locale ha disposto anche il divieto per i giocatori di rispondere alle convocazioni delle rispettive nazionali. Divieto che riguarda di fatto i calciatori europei e africani (il solo Hakimi, convocato dal Marocco), visto che in Sudamerica tutti i match fra squadre rappresentative degli Stati sono stati rinviati. Il divieto vale per 14 giorni (periodo standard di quarantena) a partire da ieri, ultimo momento di contatto del gruppo con De Vrij e Vecino. La prescrizione vale anche nel caso non dovessero emergere altri giocatori positivi nei prossimi giorni. In pratica: tutto il gruppo squadra dovrà stare a Milano, ciascuno nella propria abitazione in regime di isolamento volontario, fino almeno a mercoledì 31 marzo. Anche i negativi e gli immuni, che hanno già contratto il Covid in passato, ne sono guariti e hanno sviluppato anticorpi ancora presenti. Il protocollo impone all’Inter di sottoporre a un nuovo giro di tamponi l’intero gruppo squadra entro 48 ore a partire dalle ore 13 di oggi. Ma non è escluso che i test saranno eseguiti prima, richiamando i calciatori alla Pinetina o con analisi a domicilio».

Advertisement