Inter-Milan 3-2: pagelle e tabellino

icardi
© foto www.imagephotoagency.it

Inter-Milan, derby 8ª giornata Serie A TIM 2017/2018: cronaca in diretta live con formazioni ufficiali, risultato, pagelle, tabellino e sintesi

InterMilan 3-2, il derby di Milano è rocambolesco: prima Icardi, poi la gemma di Suso, poi ancora un monumentale Icardi, poi Bonaventura con la complicità di Handanovic, chiude il capitano nerazzurro con il calcio di rigore del definitivo vantaggio. Per una delle notti più belle della sua carriera. Sogno a tinte nerazzurre, a meno due dal Napoli capolista della Serie A dopo otto turni a punteggio pieno. E sabato c’è Napoli-Inter. Crisi Milan, Montella ora è nei guai.

Inter-Milan 3-2: pagelle e tabellino

MARCATORI: pt 28′ Icardi, st 11′ Suso, 18′ Icardi, 36′ Bonaventura, 45′ Icardi rig.

Inter (4-2-3-1): Handanovic 7; D’Ambrosio 6, Miranda 5.5, Skriniar 6, Nagatomo 5.5; Borja Valero 6.5 (40′ st Eder s.v.), Gagliardini 6; Candreva 7 (28′ st Joao Cancelo 5), Vecino 7, Perisic 7; Icardi 9 (47′ st Santon s.v.). A disposizione: Padelli, Berni, Ranocchia, Dalbert, Karamoh, Pinamonti. Allenatore: Luciano Spalletti

Milan (3-5-2): Donnarumma 6; Musacchio 4.5, Bonucci 5, Romagnoli 5.5 (33′ st Locatelli s.v.); Borini 6.5, Kessié 5 (1′ st Cutrone 6.5), Biglia 5, Bonaventura 6.5, Rodriguez 4.5; Suso 7, Silva 6. A disposizione: A. Donnarumma, Storari, Gabbia, Zapata, Paletta, Antonelli, Abate, Mauri, Montolivo. Allenatore: Vincenzo Montella

ARBITRO: Paolo Tagliavento di Terni
NOTE: ammoniti Miranda, Romagnoli, Vecino, Perisic, Rodriguez, Icardi, Eder

INTER – IL MIGLIORE

Icardi 9: Semplicemente un fenomeno e a dire il vero potremmo fermarci qui: nella prima frazione gioca un pallone e neanche a dirlo lo spedisce nella porta rossonera, nella ripresa – nel momento peggiore della sua Inter – soffia palla a Biglia, la scarica su Perisic e tramuta in oro il solito servizio del croato. Finita qui? Non si direbbe, dato che trova il tempo per trasformare il penalty del definitivo 3-2. Alieno dell’area di rigore, nessuno al mondo come lui.

INTER – IL PEGGIORE

Miranda 5.5: Avvio di gara oggettivamente inspiegabile per un calciatore forte della sua esperienza: distratto e leggero, diversi errori in uscita, l’ammonizione gli condiziona ulteriormente il prosieguo. Meno reattivo in anticipo, non nella più efficace delle sue serate.

MILAN – IL MIGLIORE

Suso 7: Come nella passata stagione, è ancora l’anima di questo Milan: in avvio di ripresa Montella lo sposta in mediana per porlo al centro del gioco rossonero e per elevare la produzione offensiva con l’inserimento di Cutrone, risponde assolutamente presente. Si accende e con lui lo fa il Milan: il gol del momentaneo pareggio poi è una gemma degna del suo evidente talento.

MILAN – IL PEGGIORE

Musacchio 4.5: Disastroso. In complicità con Bonucci si fa beffare in mezzo da Icardi in occasione del primo gol, mentre nella situazione del secondo vantaggio nerazzurro si fa dribblare agevolmente da Perisic e gli consente di crossare indisturbato per Icardi. Manca anche in termini di lettura delle situazioni, da rintracciare l’intesa con i colleghi di reparto.

Inter-Milan: diretta live e sintesi

SINTESI SECONDO TEMPO – Ripresa di tutt’altro tenore rispetto al deludente primo tempo: altro approccio da parte del Milan e bellissima rete del pareggio con Suso, poi il solito monumentale Mauro Icardi a premiare la sua Inter nel momento peggiore. Finita qui? Neanche per scherzo: Bonaventura firma il 2-2 ed il capitano nerazzurro il 3-2 con cui si chiude un entusiasmante derby di Milano.

49′ – Dopo quattro minuti di recupero arriva il fischio finale: Inter-Milan 3-2!

47′ – Sostituzione Inter: Santon per Icardi

45′ – RIGORE INTER! Rodriguez cintura D’Ambrosio ed è penalty: si incarica della battuta Mauro Icardi e non sbaglia! Finale clamoroso in quel di San Siro!

43′ – Azione eccellente di Vecino e conclusione di Eder sull’assist di tacco di Icardi: si immola Rodriguez e salva il Milan

41′ – Miranda stoppa l’inserimento di Cutrone

40′ – Sostituzione Inter: Eder per Borja Valero

39′ – Diagonale di Rodriguez: palla a lato

36′ – PAREGGIO MILAN! Ha segnato Bonaventura! Il centrocampista rossonero sorprende la fascia sinistra nerazzurra e con la spaccata trovala deviazione vincente sul cross di Borini. Colpevole nell’occasione Joao Cancelo

33′ – Altra sostituzione per Montella: Locatelli per Romagnoli

32′ – Bel colpo di testa di un instancabile Perisic: palla tra le braccia di Donnarumma

28′ – Cambia Spalletti: fuori un esausto Candreva, in campo Joao Cancelo

26′ – Romagnoli raccoglie una palla sporca in area nerazzurra e prova a girarla verso Handanovic: nulla di fatto

23′ – André Silva strozza il tiro e lo manda a lato

20′ – Nell’occasione del gol lo stesso Icardi aveva soffiato palla ad un distratto Biglia

18′ – INTER AVANTI! ICARDI! Clamoroso! Nel momento in cui l’Inter sembrava alle corde Perisic fa secco Musacchio e crossa per Icardi che impatta la palla e la manda all’angolo opposto!

17′ – Handanovic salva l’Inter: parata strepitosa su Bonaventura da neanche due metri!

15′ – Inter ad un passo dal gol! Derby ora incandescente: altro assist di Candreva per Vecino che calcia a botta sicura, la palla esce per questione di centimetri

14′ – Milan all’arrembaggio! Squadra irriconoscibile rispetto al torpore del primo tempo

11′ – PAREGGIO MILAN! SUSO! Eccellente soluzione dello spagnolo: finta di corpo per liberarsi della marcatura e trovare lo spazio per un colpo da biliardo, Suso apre l’interno e fa secco Handanovic in estensione!

9′ – Tutto un altro Milan: cross di Rodriguez, Cutrone beffa Skriniar sul tempo e calcia di prima intenzione, palla sull’esterno della rete

7′ – Milan sceso in campo con un piglio differente rispetto alla prima frazione

6′ – Altre due chance per i rossoneri, prima Suso dalla distanza con il portiere sloveno che si rifugia in corner, poi Borini punta l’angolo ma trova ancora Handanovic

5′ – Palo del Milan! André Silva calcia di sinistro e centra il legno alla destra di Handanovic, sulla respinta Musacchio va in gol ma la posizione è di fuorigioco

3′ – Scarico di Perisic su Vecino che incrocia: palla a lato

1′ – Sostituzione Milan: fuori un deludente Kessie, in campo Cutrone

SINTESI PRIMO TEMPO – Inter avanti con il minimo sforzo grazie alla rete del solito immancabile Mauro Icardi: cross perfetto di Candreva, il centravanti argentino passa tra Musacchio e Bonucci e non perdona. Decisamente timida la reazione del Milan: nerazzurri avanti.

45 – Intervallo: Inter-Milan 1-0!

44′ – Doppia chance per Borini, situazione migliore creata dal Milan: diagonale prima, colpo di testa poi. Si salva l’Inter

42′ – Milan in affanno sulle seconde palle: sono quasi tutte dell’Inter: conclusione di Vecino da buona posizione, blocca Donnarumma

40′ – Montella chiede calma alla squadra, ma la produzione offensiva latita

36′ – Sponda di Icardi per Perisic: il croato fuori equilibrio manda alle stelle. Rinvio sbagliato del Milan ed altra conclusione di Icardi: palla tra le braccia di Donnarumma

32′ – Perisic punta Borini, si immola Musacchio e salva il Milan

31′ – Milan che sul piano del morale ha accusato la botta: ora serve la reazione

28′ – INTER IN VANTAGGIO! ICARDI! Cross dalla destra di Candreva e girata di Icardi che batte sul tempo i difensori rossoneri ed incrocia nell’angolo opposto. Cecchino implacabile l’argentino!

27′ – Punizione di Suso da oltre venticinque metri: palla sulla barriera, centrato Nagatomo

23′ – Sulla seguente punizione pericoloso Miranda: colpo di testa che non va fuori di molto

22′ – Anche Romagnoli rimedia un’ammonizione: fallo su Candreva che lo aveva saltato in corsa

20′ – Suso dalla distanza: il diagonale si spegne a lato

18′ – Bonaventura punta D’Ambrosio che lo contiene fino a portarlo in corner

15′ – Inizio assolutamente incerto di Miranda: fallo da ammonizione su André Silva nella metà campo rossonera, assolutamente evitabile

13′ – Traversa Inter! Borja Valero firma una giocata d’autore e libera Candreva al tiro, pronto l’esterno nell’occasione con il pallone che però coglie la parte alta della traversa

11′ – Errore in uscita di Miranda, ma André Silva esita più del dovuto e non ne approfitta

7′ – Traffico in mezzo al campo: le due squadre impegnare a trovare gli spazi necessari

4′ – Buoni ritmi in avvio: già un paio di rapidi capovolgimenti di fronte

1′ – Partiti: via a Inter-Milan!

Per l’Inter la chance di ricucire il distacco rimediato dalla testa della classifica in seguito alla vittoria esterna ottenuta dal Napoli sul campo della Roma, per il Milan l’opportunità di ridurre il gap che lo separa dalla fetta di classifica dedicata all’Europa dei grandi. Questi gli elementi essenziali dell’attesissimo derby di Milano, che ha fatto segnare il record di incassi nella proverbiale storia di questa partita. Tra poco via alla cronaca live con gli aggiornamenti su Inter-Milan. Scelte ufficiali: subito una novità rilevante, Joao Mario è out per via di una tonsillite acuta, il calciatore non è a disposizione di Luciano Spalletti per l’imminente derby meneghino. In campo dunque sia Vecino che Gagliardini. Soltanto conferme invece in casa Milan: Borini confermato sulla corsia destra, Bonaventura in mediana pronto a scalare sulla linea degli attaccanti per trasformare il 3-5-2 in un 3-4-3, avanti c’è Suso con André Silva.

Inter-Milan: formazioni ufficiali

Inter (4-2-3-1): Handanovic; D’Ambrosio, Miranda, Skriniar, Nagatomo; Borja Valero, Gagliardini; Candreva, Vecino, Perisic; Icardi. Allenatore: Luciano Spalletti

Milan (3-5-2): Donnarumma; Musacchio, Bonucci, Romagnoli; Borini, Kessié, Biglia, Bonaventura, Rodriguez; Suso, Silva. Allenatore: Vincenzo Montella

Inter-Milan: probabili formazioni e pre-partita

Un solo grande dubbio per quanto concerne le scelte di Luciano Spalletti: Gagliardini o Vecino in mezzo al campo al fianco dell’inamovibile Borja Valero. Per il resto tutto delineato: D’Ambrosio e Nagatomo sulle corsie difensive, Joao Mario sulla trequarti in luogo dell’indisponibilità di Brozovic. Montella conferma il 3-5-2: Bonaventura in mediana con Kessié e Biglia, Suso agirà alle spalle del riferimento offensivo André Silva. Indisponibile Kalinic, alle prese con un infortunio.

Inter (4-2-3-1): Handanovic; D’Ambrosio, Miranda, Skriniar, Nagatomo; Borja Valero, Gagliardini; Candreva, Joao Mario, Perisic; Icardi. Allenatore: Luciano Spalletti

Milan (3-5-2): Donnarumma; Musacchio, Bonucci, Romagnoli; Borini, Kessié, Biglia, Bonaventura, Rodriguez; Suso, Silva. Allenatore: Vincenzo Montella

Queste le parole dell’allenatore dell’Inter Luciano Spalletti alla vigilia della sfida: «Milano è una città moderna, intelligente, che vuole difendere le sue tradizioni: il derby della Madonnina è il derby dei milanesi. Io voglio viverlo in tutte le sue cose. Il derby è di tutti i milanesi e questa mi sembra una forma corretta, bella, come sono molte le cose belle di Milano che io voglio conoscere in profondità. Parole di Montella e Mirabelli? Sono d’accordo con molte cose che dice Montella, apprezzo il suo modo di lavorare e sono convinto che la classifica attuale non sia corretta. Però non se la prendano con noi, perchè hanno fatto tutto da soli. In Italia vince chi ha la difesa migliore? Avere una difesa forte è una qualità di una squadra, ma, per il momento, è troppo presto per parlarne. Voglio ambire a giocare partite importanti come questa qui e giocarle bene: in questo senso stiamo lavorando per migliorare. Chi sarà l’uomo derby dell’Inter? E’ sempre la squadra a fare la differenza: stiamo lavorando sull’appartenenza all’Inter, è il gruppo che fa gol e che ci porterà lontano».

Così invece Vincenzo Montella in presentazione del derby meneghino: «Io faccio questo mestiere perché ho passione e mi diverto, se non avessi autonomia lo farei con meno passione. Consigli di Berlusconi? Li accolgo ma faccio di testa mia. Con Spalletti ho perso tre volte ma le prime due furono risultati bugiardi, l’ultima fu onesta. Sono in credito con lui e spero che domani mi restituisca il tutto. Ho avuto il piacere di essere allenato da Spalletti più volte in carriera, ho visto la sua crescita e spero di potermi trasformare come ha fatto lui, l’unica cosa che spero davvero è di non perdere i capelli. Sono convinto che il livello di prestazioni crescerà, Bonucci sa ovviare ai problemi ed è diventato il capro espiatorio di tutti i problemi del Milan se si sente certa gente. Bonucci è un giocatore importante e abbiamo fatto una presa di posizione significativa, sarà l’anima di oggi e di domani».

Inter-Milan: i precedenti del match

Sono ben ottantatré i precedenti riscontrati tra Inter e Milan in sfida casalinga per i nerazzurri: parità assoluta tra segno 1 ed X, con trenta casi rilevati per ognuno dei due, di conseguenza sono ventitré le affermazioni rossonere. Nella passata stagione finì 2-2, un pareggio che nella sostanza non fece le fortune di nessuno.

Inter-Milan: l’arbitro del match

Dirige Paolo Tagliavento, fischietto classe ’72 appartenente alla sezione di Terni. Nella corrente edizione della Serie ha arbitrato tre partite: un precedente con l’Inter, quello risalente alla prima giornata di campionato, quando i nerazzurri si imposero con un netto 3-0 sulla Fiorentina. Nessuno con il Milan. Nelle tre sfide dirette ha estratto dieci cartellini gialli, alla media dunque – decisamente bassa – di poco più di tre ammonizioni a partita.

Inter-Milan Streaming: dove vederla in tv

Qui tutte le informazioni complete: Inter-Milan Streaming gratis e diretta tv: come vederla. La partita andrà in onda a partire dalle ore 20.45 in diretta sulle frequenze di Sky Supercalcio, Sky Sport 1Sky Calcio 1 e in digitale terrestre su quelle di Mediaset Premium Sport. Non solo, perché il derby Inter-Milan sarà trasmessa in streaming per pc, smartphone e tablet su tutti i device iOsAndroid e Windows Mobile tramite app Sky Go Premium Play.