Inter, Milito: “Brutta nottata, ma c’è la famiglia e l’affetto dei tifosi”

© foto www.imagephotoagency.it

Diego Milito racconta la nottata passata davvero male dopo l’occasione persa ieri sera: “Io sono uno che nei momenti di difficoltà  pensa tanto: per esempio ieri non ho dormito quasi nulla, ci ho pensato tutta la notte a quel gol mancato. Ho passato davvero la notte in bianco… Fortunatamente c’è la famiglia che ti è sempre vicina, i figli che quando ti vedono arrivare a casa triste ti fanno un sorriso e ti aiutano tantissimo. -spiega il giocatore come riporta il sito ufficiale Inter.it- Nel calcio comunque ci può stare una sconfitta, un gol sbagliato, giocar bene, giocar male. Poi insieme all’aiuto della famiglia c’è anche l’affetto straordinario dei tifosi ad aiutarti. I tifosi sono fantastici, mi sono sempre vicino: quest’anno e anche l’anno scorso, nei momenti di difficoltà , mi sono sempre stati vicino. E capisco che comunque anche per loro non sia facile, perchè vorrebbero sempre vedere la loro squadra vincere, vorrebbero che giocasse sempre bene. Eppure capiscono anche le difficoltà  e io non posso che sottolinearlo e ringraziarli. Il loro apporto è fondamentale. Quello che posso dire è che non potrò mai ripagare un amore così forte, un amore che ho sentito da subito, dal primo momento in cui sono arrivato all’Inter. L’affetto dei tifosi, i loro messaggi, mi caricano tantissimo e mi fanno enorme piacere”, conclude Milito.