Svezia, Ekdal: «Chiellini sa essere maiale»

© foto www.imagephotoagency.it

A poco dal match con l’Italia lo svedese: «Va mandato fuori di testa»

Tra ex juventini non corre buon sangue e nello specifico non corre sicuramente buon sangue tra Albin Ekdal e Giorgio Chiellini, che tra poco si affronteranno in ItaliaSvezia, seconda tornata del girone degli Europei. Ekdal, ex Juventus e Cagliari, che attualmente gioca nell’Amburgo, ha attaccato l’ex compagno in bianconero Chiellini, con accuse anche piuttosto pesanti. Secondo Ekdal, quando si gioca, in campo, il difensore italiano, solitamente sempre flemmatico al di fuori, cambia completamente atteggiamento diventando più che aggressivo. «Giorgio è una persona eccezionale, ma in campo si trasforma e diventa un altro – ha detto Ekdal nell’immediata vigilia della partita – . Si comporta come un maiale, gli piace un sacco fare scena ed influenzare gli avversari. Fa delle tipiche cose all’italiana, diciamo pure che è un simulatore». Accuse molto pesanti a poche ore dalla partita di Tolosa che potrebbe decidere il destino europeo delle due nazionali in campo. Ma le parole di Ekdal su Chiellini non finisco qui…

SVEZIA, EKDAL: «DOBBIAMO FAR ARRABBIARE CHIELLINI» – Ekdal racconta di quando, molto giovane, arrivò alla Juventus: lì c’era anche lo stesso Chiellini, con cui si instaurò un vero e proprio rapporto di amicizia (o almeno lo svedese così dice). «Quando arrivai alla Juventus Giorgio mi trattava benissimo, si può dire come un fratellino – ha continuato l’ex centrocampista del Cagliari – . Io all’epoca non avevo nemmeno la patente ed era lui a portarmi in giro. Giuro: Chiellini è una bella persona, ma in campo si trasforma del tutto, se vuole sa comportarsi come un vero e proprio maiale. Il nostro compito sarà provare a mandarlo fuori di testa, ma dovemo fare attenzione, perché Chiellini non è uno sprovveduto». Tra Svezia e Italia da molti anni a questa parte non corre sicuramente buon sangue: per la nazionale azzurra, tra pochissime ore, è arrivato il momento di regolare i conti. Lo faranno sicuramente anche Ekdal e Chiellini.