Italia da rifondare, Toni amaro: «Maldini? Guardate Baggio che fine ha fatto»

toni verona
© foto www.imagephotoagency.it

Luca Toni, dopo la disfatta dell’Italia nel playoff contro la Svezia, illustra la sua ricetta per ripartire

Luca Toni, in qualità di Campione del Mondo 2006, ha tutte le carte in regola per dire la sua sul momento particolare della Nazionale. Dopo la mancata qualificazione ai Mondiali, esonerato Ventura, il nome buono per ripartire pare essere quello di Carlo Ancelotti. Ma cosa ne pensa l’ex attaccante della Fiorentina? Intervistato da Radio Toscana, ha spiegato: «E’ stata una tragedia sportiva perché la Svezia è molto più scarsa, spero che serva per rifondare veramente questo calcio. Ancelotti è un grande allenatore ma da solo non può fare miracoli. E’ troppo facile dare la colpa solo a Ventura, ma nel calcio dovrebbe esserci chi ha esperienza invece dei politici, chi ha fatto la storia del calcio».

Si fa il nome di Paolo Maldini per dare un nuovo volto alla FIGC: «Maldini andrebbe bene ma deve essere messo in condizione di lavorare, perché guarda Baggio, che pur era entrato in Federazione, che fine ha fatto. In Italia abbiamo toccato il fondo visto che non ci siamo qualificati ad un Mondiale e se non riusciamo a cambiare ora… capisco che tutti vogliono restare attaccati alla poltrona ma quando si tocca il fondo bisognerebbe farsi da parte».