«Tutti in azzurro»: ma l’invito non scalda tutti i tifosi

© foto www.imagephotoagency.it

I supporter azzurri proveranno a invertire una storica tradizione

«Tifosi, indossate la maglia azzurra». L’invito di Antonio Conte per EURO 2016 ha toccato gli animi dei supporter della Nazionale italiana di calcio. Il commissario tecnico, che tra poche settimane lascerà l’azzurro Nazionale per accasarsi a quello ben più scuro dei Blues del Chelsea, è stato il primo a chiedere di rompere gli argini di una tradizione con tanta forza. Diciamolo senza troppi timori di smentita: in questo Europeo, ma più in generale in ogni rassegna continentale o mondiale per le Nazionali di calcio, assistiamo sulle tribune dei vari stadi al fatto che i tifosi delle diverse Nazionali indossino il colore della propria squadra.

LE ULTIMISSIME – E’ accaduto anche l’altro pomeriggio a Tolosa e proprio in occasione di Italia-Svezia si è vista perfettamente la differenza tra il pubblico italiano e quello svedese. Un senso di appartenenza, quello degli svedesi, che si è palesato con un colpo d’occhio incredibile, visto che le maglie gialle erano molto più che in abbondanza: e così, i tifosi italiani non erano riconoscibili perfettamente. Questione di abitudini, si dirà: c’è chi non la indossa per timore o pudore, e come racconta la Stampa, i fan sono divisi dall’invito di Conte. La prossima gara contro l’Irlanda, tuttavia, sarà decisiva per vedere quanto l’appello del ct sia stato recepito dai tifosi della Nazionale italiana di calcio. Azzurro.