Juventus, Allegri: «Gioca Mandzukic, Zaza importante»

© foto www.imagephotoagency.it

Le dichiarazioni del tecnico in conferenza stampa prima dell’Udinese

Massimiliano Allegri, allenatore della Juventus, ha rilasciato queste dichiarazioni in conferenza stampa per presentare la gara di campionato contro l’Udinese: «Ricordo con non molto piacere la prima partita di campionato contro l’Udinese, sono stati mesi di difficoltà con 10 punti nelle prime 12 partite. Siamo cresciuti fisicamente e son migliorati anche i singoli giocatori, siamo in un buon momento ma non scordiamoci che mancano ancora 19 partite e bisogna avere la forza di fare un tot di punti: come ho detto svariate volte questo campionato si deciderà all’ultima partita. Momenti chiave? Partita di Empoli, vinta pur non giocando bene, è stata importante per la rimonta. Il Napoli in questo momento è la favorita essendo la capolista della classifica, penso che al momento però nessuna delle prime 5 squadre sia fuori dalla lotta Scudetto».

LE DICHIARAZIONI – Prosegue Allegri: «Da qui alla fine bisogna essere molto bravi a fare un tot di punti, affronteremo una squadra che avrà tanto entusiasmo e per noi sarà importante portare a casa i tre punti. Il dato più importante è che rientrerà Barzagli dopo la partita con la Lazio, Pereyra è in ottima condizione fisica e tornerà col gruppo dopo la Roma, Lemina anche nei prossimi giorni tornerà insieme al gruppo: da qui a fine campionato ci sarà bisogno di tutti, servirà tenere al massimo l’intensità fisica e tecnica. Tutto l’ambiente ci ha creduto e la squadra si è rimessa in carreggiata, ma non bastano gli ultimi due mesi e mezzo, mancano ancora tante vittorie per lo Scudetto, bisogna affrontare ogni partita con la migliore formazione: domani scenderà in campo la miglior squadra, poi ci sarà la gara di Coppa mercoledì e poi ci prepareremo alla partita con la Roma».

TRE GIORNI IMPORTANTI – Conclude il tecnico: «Zaza, per i miglioramenti fatti, è diventato un giocatore importante per la Juventus e lo ha dimostrato in tutte queste partite: è migliorato sotto l’aspetto tecnico e ha strapotere fisico, senza togliere nulla agli altri. Mandzukic domani giocherà, per quanto riguarda Spalletti gli faccio un in bocca al lupo, ha fatto bene alla Roma, dispiace per Garcia e per il suo ottimo lavoro, la Roma è in lotta per il campionato perché è a soli 5 punti da noi e potenzialmente può infilare un filotto importante, bisogna avere grande rispetto per la Roma. Rugani? Può darsi che domani sia della partita, ci sono due partite importanti in tre giorni, o lui o Caceres giocheranno domani Morata? Può fare tante cose perché ha qualità straordinarie, le ha fatte e potrà farle da qui fino alla fine della stagione, da questo punto di vista il ragazzo deve stare sereno. La Juventus ha una rosa importante, un margine di crescita importante considerando l’età dei singoli giocatori: il Napoli ha Higuain che sta tenendo una media gol impressionante per il campionato italiano, Higuain potrebbe arrivare ai 30 punti, ma comunque i partenopei hanno una rosa importante».