Juventus, Allegri: «Un allenatore deve mantenere lucidità sotto stress» | Rai Sport

© foto www.imagephotoagency.it

Lazio – Juventus, il post-partita: le parole di Allegri

Juventus schiacciasassi: non viene risparmiata la Lazio nei quarti di finale di Coppa Italia, decide una rete dell’ex laterale biancoceleste Stephan Lichtsteiner nella ripresa. Vittoria meritata dai bianconeri per quanto si è visto sul campo.

OBIETTIVO CENTRATO, ORA LA ROMA – Ecco le dichiarazioni rilasciate ai microfoni della Rai dall’allenatore della Juventus Massimiliano Allegri nel postpartita della sfida dell’Olimpico: «Faccio i complimenti alla Lazio per il buon ritmo messo in campo nel primo tempo, nella ripresa la Juventus ha fatto di più: non abbiamo concesso nulla ai nostri avversari, trovato il gol ed avuto tante chance per raddoppiare. Ora testa alla Roma. Turnover? Non mi piace utilizzare questa parola, ho una rosa competitiva e alla Juventus lasciare fuori i giocatori è difficile: hanno giocato bene Sturaro, Caceres, Zaza, Neto con alcune uscite importante nei momenti decisivi. Siamo in un ottimo momento generale, ma è fondamentale restare umili perché ancora non si è fatto nulla. Il doppio confronto con l’Inter? Sarà una bella semifinale come tutta la Coppa Italia, ma ci penseremo dopo la sfida con la Roma, molto importante per noi. Non mi permetto di giudicare il comportamento degli altri allenatori e dunque non giudico i fatti del San Paolo, nelle situazioni ti ci devi trovare, dico soltanto che un allenatore anche nei momenti di pressione deve mantenere lucidità ed un comportamento consono. Non è facile ma bisognerebbe riuscirci per rasserenare gli animi. Deciderà la Procura Federale, non tocca a me poi parlare dei fatti».