Juventus, Diego: “Deluso dalla mia stagione, prossimo anno il riscatto”

Iscriviti
© foto www.imagephotoagency.it

Il trequartista brasiliano della Juventus, Diego, intervistato ai microfoni di Tuttosport, ha rilasciato alcune dichiarazioni per parlare della sua prima annata in bianconero, ritenuta dai più come nettamente insufficiente, come ammette lo stesso ex Werder Brema: “Ognuno deve farsi un esame di coscienza a questo punto. Io posso dire di essermi sempre impegnato al massimo, in allenamento e in partita, ma evidenteÃ?­mente non è bastato. Qualcosa deve cambiare l’anno prossimo: molto ho imparato, non ripeterò certi erroÃ?­ri e cercherò di impegnarmi ancora di più. Sono io il primo a non esÃ?­sere soddisfatto della mia stagione. Sono arrivato in una grande squadra come la Juve e non mi aspettaÃ?­vo di fare un anno così. Questo è il mio sesto anno in Europa e sarà  il primo fuori dalla Champions. Siamo tutti delusi, io sono deluso. Sto cercando di imparare da tutti questi errori, di capirne il senso per non ripeterli. Una squadra però non è fatta da un solo giocatore: tutti devono fare bene. E queÃ?­sto non è successo. No, non è andata bene e io alÃ?­zo la mano per dire che ho le mie responsabilità  e che devo fare meglio e che sicuramente farò così”.

Parlando invece del futuro della società  con il cambio alla presidenza del club, Diego commenta: “Ho capito che la Juventus ora è in buone mani. DeÃ?­gli Agnelli ho sentito parlare molto nello spogliatoio e ho visto come ci sono stati vicini. E’vero, non conosco bene la storia di Andrea, ma ho la certezza che questo è un bene per la Juventus”.