Juventus e Sassuolo alleate: anche dopo questo 7-0?

© foto Calcionews24

La Juventus oggi contro il Sassuolo ha infierito: ma ci si comporta così con un’alleata?

Quando nello sport si manifesta una superiorità schiacciante da parte di uno dei contendenti in gioco ci sono principalmente due categorie di pensiero. La prima: bisogna continuare a dare il massimo, solo così si rispetta davvero l’avversario. La seconda: se ci si rende conto che dall’altra parte l’inferiorità è lampante allora meglio non infierire. Motivi validi a sostegno di entrambe le tesi ce ne sono a bizzeffe, non è questo che sindachiamo. Ma dopo il 7-0 con cui oggi la Juventus ha liquidato il Sassuolo, siamo certi che l’alleanza sviluppata fuori dal terreno di gioco – e secondo qualcuno anche dentro – non inizierà a scricchiolare?

La Juventus ha chiuso il primo tempo sul punteggio di 4 a 0. Era davvero necessario insistere fino ad infliggere una punizione così pesante agli amici neroverdi? Certo c’era la voglia di Higuain di migliorare il proprio record di reti in campionato, ma davvero non c’era modo di salvaguardare l’immagine di una squadra che anche nell’ultima sessione di mercato ha contribuito – volente o nolente – a non rinforzare una diretta concorrente per lo Scudetto come il Napoli rifiutandosi di cedergli Politano?

Domande che ovviamente lasciano il tempo che trovano. Lo ammettiamo. Perché se la Juventus al 45′ avesse iniziato a fare una melina spudorata nella propria metà campo, forse ci saremmo trovati a scrivere un articolo di stampo diverso. Probabilmente ci saremmo chiesti come mai i bianconeri stavano tutelando il Sassuolo e se quella non era la prova della loro alleanza. Perché alla fine – crediamo – sono i valori in campo a fare la differenza. E alleati o meno, la Juventus oggi contro il Sassuolo avrebbe vinto lo stesso.