Lazio, Cesar: “Non scordiamoci che l’Inter è la più forte”

Iscriviti
© foto www.imagephotoagency.it

L’ex centrocapista di Lazio e Inter Aparecido Cesar ha commentato il discusso risultato maturato ieri all’Olimpico tra le due squadre e le conseguenti polemiche: “Le accuse dei romanisti? Fino a ieri dicevano che la Lazio era una squadra da retrocessione e poi pretendevano che vincessero contro la capolista. Gli stimoli diversi delle due formazioni hanno fatto la differenza, ma fino al gol di Samuel la Lazio era presente. Dopo il vantaggio dell’Inter le motivazioni già  scarse dei biancocelesti, visto soprattutto il pareggio dell’Atalanta, hanno fatto sì che la partita prendesse quella strada”. Sul fatto che i biancocelesti scesi in campo siano stati condizionati dall’atteggiamento del pubblico sugli spalti dice: “Basti guardare le prestazioni di Muslera che ha fatto almeno quattro parate decisive e di Zarate che anche in mezzo a tre avversari è riuscito a fare i suoi numeri e andare alla conclusione. Ma l’Inter doveva vincere a tutti i costi e non ci scordiamo che è molto più forte: non a caso è primo in campionato e in finale di Champions League”, le parole rilasciate a calciomercato.it.