Lazio, Ledesma: “Ho scelto io di restare qui”

© foto www.imagephotoagency.it

Cristian Ledesma non vuole stare a sentire le voci che lo vorrebbero con un’altra maglia nella prossima stagione.
Il centrocampista argentino, dal ritiro della Lazio ad Auronzo di Cadore, durante la conferenza stampa spiega i motivi che lo hanno spinto a continuare la sua carriera in biancoceleste: “Dobbiamo ripartire da quello che ci siamo posti come obiettivo lo scorso anno, cioè costruire una squadra ed una società  che rimanga nelle zone che merita cioè i primi posti della classifica – ha detto Ledesma – . Quest’anno ci giochiamo l’Europa League ed il campionato, non dobbiamo prefissare nulla, il traguardo è quello di migliorare. Sono arrivati giocatori di livello internazionale, ma noi dobbiamo guardare solo il nostro cammino e cercare di migliorare quello che la passata stagione non ha funzionato. Cosa non ha funzionato? Per esempio abbiamo avuto una battuta di arresto tra gennaio e febbraio, dobbiamo cercare di essere più continui, parlare poco e fare i fatti sul campo. Sarà  difficilissimo migliorare il quarto posto di quest’anno ma abbiamo tutte le carte per farlo. I nuovi? Quando ho parlato lo scorso anno con il presidente si capiva subito che aveva un progetto di crescita in mente, ha migliorato molto la squadra e di questo siamo tutti contenti. Abbiamo fatto pochi allenamenti, è ancora presto per dare giudizi e capire i rispettivi ruoli, ci sarà  un periodo di adattamento anche per loro. Klose è un giocatore di esperienza internazionale, Cissè è arrivato e farà  crescere ancora la Lazio. Niente pizzetti biondi dovrà  essere lui a portare un nuovo look all’interno dello spogliatoio. Cana è un forte centrocampista, non lo scopro certo io, più giocatori di qualità  ci sono e meglio è. Il futuro? Non posso negare che quest’anno sto vivendo il ritiro in maniera diversa. Lo scorso anno di questi tempi non avevo ancora risolto la mia situazione, ora invece sono più tranquillo ed ho stimoli diversi. Ho fatto la mia scelta di vita, tutto il resto non conta, sono giochi di mercato, di qualche procuratore o di qualcuno che si diverte a mettere certe voci in giro. Io sto benissimo qui ed ho deciso qual è il mio posto nel calcio, il mio futuro è con questa maglia.”