Connettiti con noi

Lazio News

Lazio, nessun provvedimento per il coro «giallorosso ebreo»

Pubblicato

su

Lazio

I tifosi della Lazio che intonarono il famigerato coro «giallorosso ebreo» sono stati prosciolti dal Gip

Tra Lazio e Roma gli sfottò, le offese e tutto quanto sia riconducibile all’antagonismo estremo tra due squadre di calcio. La notizia di oggi, riportata dal quotidiano Il Tempo, lascerà sicuramente degli strascichi e farà discutere. Nel corso di Lazio – Catania, nel 2013, due tifosi biancocelesti intonarono il coro «giallorosso ebreo, Roma va a c..à» e furono inviati a giudizio dalla Procura con l’accusa di istigazione all’odio razziale. Il gip del Tribunale di Roma, Ezio Damizia, ha emesso la seguente sentenza, con specifica motivazione: «L’espressione “giallorosso ebreo” ha la finalità di deridere la squadra avversaria ed è ricollegabile allo storico antagonismo. Il coro, aldilà della scurrilità esprime mera derisione sportiva. Le modalità di esternazione non costituiscono alcun concreto pericolo di diffusione di un’idea di odio razziale e di superiorità tecnica».