Macheda si racconta: «I sei mesi alla Sampdoria hanno rovinato la mia carriera»

Iscriviti
macheda
© foto www.imagephotoagency.it

Federico Macheda si è raccontato in una intervista al Daily Mail tra passato e presente

Federico Macheda, attaccante che ora veste la maglia del Panathīnaïkos, in una intervista al Daily Mail ha raccontato la sua carriera: dall’esplosione con il Manchester United, alla deludente avventura con la Sampdoria, fino alla rinascita in Grecia.

MANCHESTER UNITED – «Agli amici di Roma confidai: “Domani entro e faccio esplodere l’Old Trafford. Fu incredibile. Entro subito in partita e poi è successo qualcosa di magico. Fu meglio di come immaginassi. Ero in una squadra incredibile, avrei dovuto fare di più. Quando non giochi devi lottare e io invece cercavo scuse. Ho avuto la reazione sbagliata e ho lavorato meno di quanto avrei potuto fare». 

SAMPDORIA – «Quei sei mesi hanno rovinato la mia carriera perché hanno cercato di uccidermi come calciatore. Ho iniziato a dubitare un po’ di me stesso. Pensavano che, visto che ero del Manchester United, li avrei salvati, ma non ero pronto. Ero ancora un ragazzo giovane». 

AVVENTURA IN GRECIA – «Il Panathinaikos è la squadra giusta»